menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Premio Touring per l'arte e la cultura 2018 ad Alfredo Paglione

Il riconoscimento attribuito per il suo generoso mecenatismo a favore dei Musei d’Abruzzo

Il 16 giugno, a Lanciano, il maestro Alfredo Paglione riceverà il premio Touring Abruzzo per l’Arte e la Cultura 2018, riconoscimento attribuitogli dai Consoli abruzzesi del Touring Club Italiano per l’opera di instancabile cultore di Arte e Bellezza e di mecenate che, con donazioni di copiose collezioni di opere di prestigiosi artisti contemporanei, ha consentito di aprire musei e di arricchirne molti altri in Abruzzo.

La consegna del premio avverrà  sabato alle 18, in occasione dell’inaugurazione della mostra permanente Lo splendore dell'immagine, 42 opere di 4 illustri artisti, noti in tutto il mondo – Claudio Bonichi, Arturo Carmassi, l’americano Robert Carroll e lo spagnolo Gastòn Orellana – donate da Paglione alla città di Lanciano, che vanno a costituire la sezione di Arte contemporanea del Polo Museale Santo Spirito.

"La decisione dell’attribuzione del premio – dichiara Elio Torlontano, console regionale del Touring per l’Abruzzo – è maturata naturalmente, in virtù degli stessi comuni valori che si concretizzano sia nell’attività del Touring Club Italiano e sia in quella di Alfredo Paglione: il Touring fa conoscere e rende accessibili a tutti la bellezza del nostro Paese da oltre 120 anni; Alfredo Paglione dispensa generosamente l’arte e la bellezza che ha raccolto durante la sua vita di raffinato mercante, perché raggiungano il maggior numero di persone".

Sono oltre 2000 le opere che Paglione ha donato finora in Abruzzo, disseminate copiosamente tra il Museo dello Splendore di Giulianova, il Museo Stauros del Santuario di San Gabriele a Isola del Gran Sasso, Il Museo delle Ceramiche di Castelli, il Museo Barbella, quello di Palazzo de Mayo e quello dell’Arte e della Scienza dell’Università a Chieti, i Musei Civici di Vasto, il Museo Aligi Sassu ad Atessa e il museo a cielo aperto dei mosaici di Tornareccio. Oltre 90 impreziosiscono vie e piazzette del paese e sono destinate ad aumentare grazie all'annuale concorso e alla locale scuola di arte musiva voluta dallo stesso Paglione. Altre singole donazioni sono qua e là nella regione, come i mosaici artistici dedicati a papa Giovanni Paolo II che si trovano a Pescara, Fara San Martino, Campo Imperatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento