menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostre, spettacoli e gastronomia per la notte del liceo classico Vico

L'iniziativa, in programma in tutta Italia il 12 gennaio, è aperta a tutti coloro che volessero conoscere da vicino le attività della scuola, dimostrando quanto sia ancora attuale e valida la cultura classica

Porte aperte, venerdì 12 gennaio, al Vico di Chieti, per la quarta edizione de "La notte nazionale del liceo classico". Dalle ore 18 alle 24, l'istituto di corso Marrucino accoglierà studenti, ex studenti, curiosi che volessero conoscere più da vicino la scuola e le attività che vi si svolgono. 

L'appuntamento rientra nell'ambito di una iniziativa nazionale, ideata da Rocco Schembra, docente del liceo classico di Acireale, che coinvolge 407 licei classici in tutta Italia. 

La manifestazione darà spazio sia agli studenti del Vico sia a ospiti esterni. Si inizierà alle ore 18 con la proiezione dello stesso video in tutte le scuole partecipanti e si terminerà, sempre in contemporanea nazionale, alle 23:50 con la lettura dell’”Inno a Selene”.

A Chieti, tra i partecipanti interverranno Francesco Lo Piccolo, responsabile dell’associazione Voci di dentro, che presenterà la mostra di pittura e fotografia “I colori del futuro. I volti e le storie degli immigrati ritratti nei luoghi più rappresentativi della città di Chieti”, di Mauro Vitale e Carlo Di Camillo. A seguire, dalla voce di Francesca Camilla D’Amico di Muré Teatro, in collaborazione con Majambiente, si potranno ascoltare le storie della silenziosa Resistenza abruzzese all’occupazione nazista, tratte da “Poor people, poor us”, del caporalmaggiore neozelandese John Evelyn Broad. La serata vedrà poi alternarsi in esibizioni gli studenti allievi dell’International School del maestro Giuliano Mazzoccante. Non mancherà un momento conviviale dal titolo “A scuola con gusto”, durante il quale i cuochi del convitto nazionale G.B.Vico allestiranno un buffet. 

Tutta la serata sarà animata dagli alunni del liceo classico, sia quelli della scuola di recitazione “Shakespeare in converse”, che proporranno alcuni momenti dello spettacolo teatrale “Sogno di una notte di mezza estate”, sia i tanti altri studenti che si cimenteranno in musica e letture, attraversando un po' tutti i generi e tutte le epoche, a dimostrazione appunto della vitalità e dell’attualità della cultura classica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento