Rocco Siffredi si spoglia per non abbandonare L'isola dei famosi

Il pornodivo di Ortona si è denudato appena messo piede su Playa Desnuda, pena l'eliminazione definitiva dal reality. Ma lo spogliarello è andato in scena davanti alle telecamere, senza ripararsi dietro al paravento. E il web si è scatenato con l'hashtag #roccotieniduro

Su Twitter l’hashtag #roccoseiunmito impazza da questa mattina. Da quando, cioè, anche chi non è un assiduo spettatore del reality L’isola dei famosi, ha visto quello che l’ortonese più famoso del mondo ha combinato ieri sera (lunedì 9 marzo), in diretta tv su Canale 5, dall’arcipelago honduregno su cui i naufraghi più o meno famosi cercano di resistere per vincere il montepremi finale.

Condannato dal televoto all’eliminazione, Rocco Siffredi è stato inviato, come prevede il regolamento della trasmissione, sull’isola chiamata Playa Desnuda. Qui, come il nome fa chiaramente intuire, i concorrenti devono necessariamente liberarsi dei vestiti per poter prolungare la loro permanenza nel programma, ma possono coprirsi le parti intime con foglie intrecciate. Chi non accetta, viene rispedito in Italia.

E il pornodivo di Ortona, ancora prima che la conduttrice Alessia Marcuzzi gli rivolgesse la domanda di rito, si è privato di tutti gli indumenti che aveva addosso, senza ripararsi dietro al paravento sistemato dalla produzione del programma. La sua prontezza ha scatenato le reazioni a metà fra il divertito e l’imbarazzato della presentatrice e dei due ospiti fissi del programma, Alfonso Signorini e Mara Venier, mentre il web si è scatenato con i commenti. E non sono stati pochi a far notare che, per vedere Siffredi senza veli, non c’era di certo bisogno di Playa Desnuda: sarebbe bastato guardare una delle sue pellicole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi, prima che il pornoattore si trasferisse sull’altra isola, a Playa Uva è arrivato un altro abruzzese. Il montesilvanese Mario Ferri, soprannominato Il Falco, noto per le sue invasioni di campo durante le partite di calcio e persino al traguardo del Giro d’Italia di 4 anni fa, durante la tappa di Pescara, è riuscito a raggiungere i naufraghi eludendo i rigidissimi controlli e regalando loro un salame tipico. Del raid, però, non si è parlato durante la trasmissione di ieri sera. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: 160 nuovi casi, positivi salgono a 1293

Torna su
ChietiToday è in caricamento