menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Triste primato per la provincia di Chieti: è fra quelle con il maggior numero di incidenti mortali

Secondo le statistiche elaborate da Aci e Istat, l'indice di mortalità nel chietino supera il valore di 4 ogni 100 incidente, più del doppio della media nazionale

La provincia di Chieti conquista il tristissimo primato degli incidenti mortali avvenuti nel corso del 2018, registrando 15 decessi. Secondo i dati elaborati da Istat e Aci, infatti, la nostra provincia è quinta per numero di morti sulla strada in Italia. Il gradino più alto della graduatoria in cui nessuno vorrebbe primeggiare va a Genova, che ha fatto registrare 37 vittime anche a causa del crollo del Ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto 2018; seguono Bari (24), Brescia (22), Messina (19), Chieti (15) e Vercelli. Nel chietino, in particolare, l'indice di mortalità supera il valore di 4 ogni 100 incidente, più del doppio della media nazionale. 

Il chietino manca così l'obiettivo Eu di ridurre del 50%, entro il 2020, i morti per incidente stradale. In Abruzzo, solo all'Aquila c'è stato un calo del 52%. In tutto il territorio italiano, nel corso del 2018, ci sono stati 172.553 incidenti con lesioni a persone, che hanno causato 3.334 decessi e 242.919 feriti, ossia una media di 472 incidenti, 9 morti e 665 feriti, in media, ogni giorno.

Analizzando le statistiche sui vari incidenti, si scopre che in provincia di Chieti, la fascia oraria in cui sono più frequenti è quella fra le 18 e le 19, l'ora di punta serale, che porta all'aumento del traffico e dunque alla probabilità di sinistri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento