menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriachi e ad alta velocità: otto patenti ritirate nella notte a Chieti Scalo

Un giovane fermato lungo la Tiburtina dopo la festa di laurea procedeva a zig zag e con un tasso alcolico più’ del doppio, un altro procedeva a più di 100 km/h. Un'altra notte intensa per la polstrada

Continuano i controlli della polizia stradale per contrastare la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Nella notte diverse le pattuglie schierate dal Comando Polizia Stradale di Chieti, Lanciano e Vasto che hanno attuato mirati e specifici controlli lungo le maggiori arterie della città, e in particolar modo nella zona dello scalo e nei pressi del casello autostradale di Chieti. Presente sul posto, anche il medico dell’Ufficio Sanitario della Questura di Chieti per gli accertamenti relativi all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Otto patenti di guida sono state ritirate, immediatamente sul posto, ad altrettanti automobilisti risultati positivi alla prova con l’etilometro.

Tutti gli automobilisti fermati risultavano in forti condizioni di alterazione con rallentamento di riflessi, ma nonostante ciò si erano posti alla guida mettendo in serio pericolo la propria e altrui incolumità.

Autovelox e telelaser: i controlli della Polstada dal 22 al 24 marzo

Nello specifico, intorno alle 2.30, lungo la Tiburtina a Chieti Scalo, una pattuglia notava un’autovettura procedere pericolosamente a zig zag, invadendo di continuo la linea di mezzeria avvicinandosi pericolosamente alle auto che provenivano dall’apposto senso di marcia, vista l’assoluta pericolosità della condotta, e al fine di evitare possibili incidenti stradali, gli agenti della Polstrada hanno intimato all’autovettura di fermarsi: a bordo della stessa vi era un ragazzo di 26 anni in stato confusionale e con i riflessi fortemente rallentati. Si è subito giustificato dicendo che era appena uscito da un locale dove aveva festeggiato la propria laurea e che aveva bevuto solo qualche bicchiere. Sottoposto alla prova dell’etilometro, è risultato che il ragazzo aveva bevuto molto di più, avendo un tasso alcolico di ben 1.35 g/l, quindi più del doppio rispetto al limite consentito. Severissime le sanzioni a cui andrà incontro: sospensione della patente da sei mesi ad un anno, 10 punti decurtati e denuncia penale all’Autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza. 

Un altro ragazzo di 36 anni, invece, è stato fermato poco prima delle barriere autostradali, era intenzionato a percorre più di 100 km in autostrada, essendo diretto nella zona del vastese: gli agenti che lo hanno fermato gli hanno riscontrato un tasso alcolico di ben 0.75 g/l, ben oltre il limite consentito.

Controlli ancora più serrati saranno disposti nei prossimi fine settimana dalla polizia stradale per garantire livelli più elevati di sicurezza stradale.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, uomo deceduto a Chieti: positivo alla variante brasiliana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento