Come rinvigorire un’orchidea: 4 trucchetti e come effettuare il travaso

La sua fioritura avviene due volte l’anno

@unsplash

Bianca o colorata, bellissima e elegante, con i suoi fiori che durano a lungo e le sue foglie verde brillante. È l’orchidea, una delle piante più regalate e che durano moltissimo, se le si dedicano le giuste cure. Dopo averla acquistata o ricevuta in dono, avrà bisogno di essere posizionata in un ambiente luminoso, bagnata all’occasione e spolverata.

A un certo punto perderà i fiori, ma è importante sapere che l’orchidea fiorirà nuovamente. La sua fioritura avviene due volte l’anno: in primavera e in autunno. Quindi, la pianta resta viva e va curata come quando è in fiore.

Come prendersene cura? Vi sveliamo 4 metodi ottimi e fai da te che la nutriranno e la manterranno forte e vigorosa.

1.Zucchero e miele

Unire in una ciotola un paio di cucchiai di zucchero, uno di miele e aggiungere dell’acqua bollente per far scioglier gli ingredienti. Infine spremere il succo di mezzo limone. Inzuppare un tovagliolo o un vecchio panno pulito nel composto e strofinarlo sulle foglie: sarà un ottimo sciroppo nutriente per l’orchidea.

2.Acqua e latte

Prendere un bicchiere, mettere un cucchiaio di acqua, uno di latte e mescolare. Sempre con un vecchio panno pulito, bagnarlo nel liquido e passarlo sulle foglie, per pulirle e tenerle lontane da possibili funghi.

3.Buccia di banana

La banana è un frutto facilmente reperibile, presente in quasi tutte le case, ed è un superfood. È altamente nutriente e molte delle sue proprietà sono contenute nella buccia. Prima di buttarla, quindi, strofinate la parte interna sulle foglie dell’orchidea, così da farle tornare brillanti rimuovendo le macchie e per sprigionare tutte le sue buone sostanze.

4.Scarti di infuso

Mettere in una ciotola gli scarti di un infuso e aggiungere dell’acqua bollente. Lasciar raffreddare il liquido e poi aggiungere il succo di mezzo limone. Filtrare il liquido con un passino e trasferire il fluido in una ciotola ampia, in cui mettere a bagno il vaso con l’orchidea. Il liquido si potrà passare anche sulle foglie e servirà per dare forza alla pianta.

Travasare un’orchidea

Per travasare un’orchidea, procurarsi un vaso trasparente, perché il sole deve illuminare anche le radici. Ora togliere delicatamente l’orchidea dal vaso in cui si trova e con dell’acqua togliere via la terra dalle radici. Quelle marce andranno tagliate.

Preparare nel nuovo vaso trasparente un composto di argilla e terriccio per orchidee. Sempre con estrema cautela, inseriamo la pianta nel nuovo terriccio, che dovrà essere inserito anche all’interno delle radici. Innaffiare e posizionare in un luogo luminoso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come arredare un open space piccolo: le soluzioni di arredo per le case mini

  • In calo le compravendite immobiliari a Chieti e provincia

  • San Valentino tra romanticismo e luci soffuse in camera da letto: come decorarla

Torna su
ChietiToday è in caricamento