rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Salute

Ciclo mestruale e l’impatto che ha a livello ambientale

Per una scelta sempre più ecologica, ecco come produrre meno rifiuti

Seguire uno stile di vita sostenibile, oltre a rappresentare una tendenza, è soprattutto utile per garantire un minor impatto ambientale. Tuttavia dal punto di vista femminile il ciclo mestruale gioca un ruolo importante e significativo. Lo smaltimento dei prodotti usa e getta desta, infatti, grandi preoccupazioni sull’ambiente.

Intimina, marchio per la salute intima della donna, in occasione della giornata della Terra ha indagato sui livelli di consapevolezza del contributo ecologico dei prodotti per il ciclo mestruale, rivolgendo un questionario a circa 2mila donna.

Con un cambio di prospettiva, come suggerisce Alessandra Bitelli, Woman Empowering Coach, è possibile produrre meno rifiuti non compostabili. È quindi necessario sviluppare una maggiore consapevolezza soprattutto nei più giovani.

I materiali per l’igiene intima si decompongono in 500 anni

Servono circa 500 anni affinché i materiali per l’igiene intima possano decomporsi. In media, una donna usa 12.000 prodotti sanitari usa e getta nella sua vita e 20 miliardi di prodotti mestruali finiscono nelle discariche ogni anno. Per ridurre l’impatto ambientale, servirebbe passare all’uso di prodotti sani e riutilizzabili, come le coppette mestruali.

Il 72% delle donne considera il proprio stile di vita sostenibile

Dal questionario che Intimina ha sottoposto a 2mila donna dai 18 ai 45 anni sono emerse queste risposte:

  • il 72% delle intervistate ha affermato di considerare il proprio stile di vita sostenibile, nel senso che cerca di fare scelte che mirano a ridurre il proprio impatto ambientale individuale e collettivo
  • al momento dell'acquisto e dell'utilizzo di prodotti mestruali come assorbenti e assorbenti interni, il 59% delle intervistate considera gli effetti sull'ambiente e la quantità di rifiuti mestruali che questi prodotti rappresentano.
  • il 67% delle intervistate non era a conoscenza del numero medio di prodotti mestruali usa e getta che le donne usano nella loro vita.
  • il 42% ha provato prodotti mestruali più ecologici, e di queste il 63% ha scelto una coppetta mestruale o altri prodotti mestruali riutilizzabili.

Coppette mestruali: perché sono la miglior scelta green

Le coppette mestruali rappresentano al momento la miglior scelta green e sostenibile. E le intervistate conoscono bene quali sono i vantaggi di tali dispositivi.

Il 48% ha infatti sottolineato che sono convenienti dal punto di vista economico, perché una coppetta può durare fino a 10 anni.

Il 39% la preferisce perché è semplice da usare. Il 38% la considera una scelta salutare e sa che riutilizzandola si riducono moltissimo gli sprechi.

Quanti prodotti si usano per il ciclo mestruale nel corso della vita?

Intimina ha creato un calcolatore di rifiuti mestruali: Greentimina. Questo serve a calcolare la quantità i rifiuti che una persona produce utilizzando prodotti mestruali usa e getta durante la sua vita, stimando anche il totale della spesa per quei prodotti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclo mestruale e l’impatto che ha a livello ambientale

ChietiToday è in caricamento