rotate-mobile
Attualità Fossacesia

A Fossacesia apre lo sportello d'ascolto contro la violenza dell'associazione Emily Abruzzo

Il servizio, ospitato nel centro pastorale "Concetta Massari", in piazza del Popolo, è un presidio per aiutare in rete le donne in difficoltà e offrire loro un aiuto concreto

Dopo quelli aperti di recente a Cupello e Palmoli, prosegue l’azione di Emily Abruzzo sul territorio. Domenica 18 febbraio, alle ore 12, infatti, è la volta di Fossacesia, dove sarà inaugurato lo sportello di consulenza gratuita specializzata al contrasto della violenza Save, il terzo in ordine di tempo aperto dall’associazione Emily Abruzzo. Il servizio sarà ospitato nel centro pastorale "Concetta Massari", in piazza del Popolo, grazie all’impegno, alla convinzione e alla forza delle professioniste volontarie che quotidianamente scendono “in campo” contro la violenza e tutte le sue forme.

“Ti Ascolto” è il titolo della conferenza che anticiperà il taglio del nastro, con la partecipazione di Enrico Di Giuseppantonio, Maura Sgrignuoli e Maria Angela Galante, rispettivamente sindaco, assessore alla Cultura e assessore alle Politiche Sociali del Comune di Fossacesia, di don Leo, parrocco di Fossacesia, di suor Anna, di Teresa Maria Di Santo, presidente Emily Abruzzo e coordinatrice per l’Abruzzo di Unione Nazionale Vittime (UNaVi), e delle socie volontarie Emily Barbara Rosati, Avvocato, e Rita Cericola, componente nazionale del Comitato Pari Opportunità Polizia Penitenziaria.

“Questo nuovo importante traguardo che punta a incrementare l’emersione della violenza domestica e assistita per garantire alle vittime un più facile accesso alla protezione ed essere così accompagnate verso la libertà", afferma Di Santo.

Lo sportello e la scelta di aprirlo a Fossacesia sono il risultato della sinergia virtuosa che può crearsi tra diversi attori del territorio, uniti nella condivisione di obiettivi e intenti comuni, incisivi e definiti. Aspetto, questo, che trova diretta attuazione anche nel protocollo d’Intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto della violenza nei confronti delle donne e della violenza domestica, stipulato dalle associazioni Emily Abruzzo e UNaVi - a partire dallo scorso maggio - con enti, scuole, associazioni, ordini professionali, parrocchie del territorio.

“Desideriamo ringraziare il sindaco Di Giuseppantonio e l’assessore Sgrignuoli, don Leo e suor Anna per aver condiviso con slancio ed entusiasmo la nostra idea di aprire uno sportello di ascolto a Fossacesia, con il prezioso contributo supporto dell’associazione Emily Abruzzo, nella persona della professoressa Di Santo. Non saremo noi sole, ma saremo in tante, con professionalità diverse, a realizzare una rete di protezione per le donne in difficoltà. Dove c’è una donna c’è una famiglia. Noi ci siamo e ascoltiamo per aiutare", sottolineano Barbara Rosato e Rita Cericola.

“Un altro 'Sportello Antiviolenza' a Fossacesia è importante – ha affermato il sindaco Di Giuseppantonio – Il fenomeno della violenza sulle donne è ancora troppo diffuso. Il servizio serve per dire a tutte le donne che ci sono professionisti pronti ad accoglierle, ad ascoltarle e stare vicino a loro in maniera concreta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Fossacesia apre lo sportello d'ascolto contro la violenza dell'associazione Emily Abruzzo

ChietiToday è in caricamento