rotate-mobile
Attualità San Salvo

All'Officina della cultura di San Salvo l'impegno contro la violenza sulle donne per il "Marzo Rosa"e

Proiettato il cortometraggio “Amore in Codice Rosso”, che si ispira a una storia vera, quella di una donna che per anni è stata vittima di violenza

Ottimo riscontro di pubblico sabato scorso per gli eventi del “Marzo Rosa 2024”, ospitati nell’Officina della Cultura. Alla presenza della presidente della commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, Maria Franca D’Agostino, è stato proiettato il cortometraggio “Amore in Codice Rosso”, che ha ricevuto il patrocinio del ministero della Cultura. “Amore in Codice Rosso”, ideato da Maria Franca D’Agostino, si ispira a una storia vera, quella di una donna che per anni è stata vittima di violenza. A seguire il dibattito moderato dalla giornalista Antonia Schiavarelli.

Forte emozione ha suscitato il racconto di Tiziana Di Ruscio, al quale si è ispirato il corto, per anni vittima di violenza e ora testimone della campagna contro la violenza sulle donne, e fondatrice dell’associazione “Il nastro Rosa”, che si occupa di sostenere le donne nel difficile percorso di uscita dalla violenza. Impegno che l’ha portata a scrivere un libro “La violenza non è il mio destino” dopo anni di violenza domestica, per testimoniare attivamente la propria esperienza promuovendo azioni di sensibilizzazione, prevenzione e intervento.

Hanno partecipato al dibattito la pittrice Vanessa Di Lodovico, che ha parlato di come l’arte sia stata fondamentale per l’acquisizione della consapevolezza a credere nelle proprie capacità di riscatto ed ha esposto per l’occasione alcune tele dedicate in tema con la giornata.

A fine serata, lo spettacolo teatrale “Radio 110 Mhz” che ha parlato delle donne e del percorso di emancipazione partendo dagli anni Trenta ai giorni nostri. Nel cast l’attrice Tiziana Di Tonno, la cantante Simona Capozucco, il maestro Arcangelo Trabucco e l’attore Luca Memmo Di Blasio.

“Sono felice che l’Officina della Cultura inizi a vivere di luce propria ospitando nel cuore della città eventi culturali ad ampio spettro – afferma la consigliera comunale delegato alla Cultura Maria Travaglini – che consentiranno di diversificare e aumentare le occasioni di confronto. La cultura rappresenta per questa amministrazione comunale presieduta dal sindaco Emanuela De Nicolis uno degli strumenti fondamentali per la crescita del nostro territorio che potrà beneficiare, anche nella prospettiva del nuovo teatro comunale, di spettacoli ed eventi di livello”.

“Tutta la serata – conclude Maria Travaglini – ci ha portato a vivere emozioni inaspettate, passando dalle risate alla commozione fino lasciare spunti di profonda riflessione ricordando quanto la nostra Amministrazione sia in prima linea contro la violenza sulle donne anche caratterizzata dalla presenza da anni nella nostra città dello sportello antiviolenza Frida, gestito dall’associazione Dafne, rappresentata in sala da Licia Zulli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Officina della cultura di San Salvo l'impegno contro la violenza sulle donne per il "Marzo Rosa"e

ChietiToday è in caricamento