rotate-mobile
Attualità

Gli agricoltori marciano allo Scalo per difendere i propri diritti: la protesta del comitato Bonifica sostenibile

Gli organizzatori chiamano a raccolta quanti vogliano "reclamare il nostro diritto a esistere"; i mezzi agricoli saranno in corteo dalla zona dello stadio Angelini fino a Santa Filomena

Si chiama "Marcia per l'agricoltura" la manifestazione organizzata per lunedì 29 gennaio dal comitato Bonifica sostenibile, che da tempo si batte per affrontare e risolvere i disagi degli agricoltori, in particolare le problematiche con il Consorzio di bonifica centro.

E proprio alla categoria è rivolto l'invito a unirsi alla marcia in programma dalle ore 10 di lunedì, a Chieti Scalo. 

"Amici, colleghi agricoltori - si legge nell'invito - ci stanno rendendo inaccessibili le risorse fondamentali per il nostro lavoro, acqua, semi, fertilizzanti, carburanti ed energia perché ci vogliono fuori gioco per vendere carne sintetica, farci mangiare cavallette e usare i nostri terreni per il fotovoltaico. Mentre alcune organizzazioni sindacali giocano a rimpiattino con i politici di turno, noi non staremo a guardare né ci lasceremo intimidire. Lunedì 29 gennaio saremo in piazza con la marcia per l'agricoltura con un solo obiettivo: reclamare il nostro diritto a esistere".

Il corteo partirà da via Feltrino, nello slargo in prossimità dell'intersezione con via Amiterno, per procedere poi fino allo stadio Angelini, dove si uniranno i mezzi agricoli; proseguirà poi lungo viale Abruzzo, via Madonna della Vittoria e via Liri.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza, è stata emanata un'ordinanza con una serie di divieti che interessano le strade percorse dalla manifestazione. 

In particolare, nella giornata di lunedì 29 gennaio, ci sarà il divieto di sosta con rimozione, dalle ore 7 alle 11, in via Feltrino nello slargo all'intersezione con via Amiterno, in viale Abruzzo in tutta l'area antistante il centro tecnico federale La casa della pallamano. 

Sarà temporaneamente sospesa la circolazione veicolare, a partire dalle 10.30 circa fino alle 11 circa, per il tempo necessario al passaggio del corteo, in via Feltrino, viale Abruzzo (dall'intersezione con via Feltrino alla rotatoria posta alla confluenza con via Tirino, via Aterno e via Madonna della Vittoria), via Madonna della Vittoria (dalla rotatoria all'intersezione con via Liri), via Liri. 

Ci sarà il divieto di transito veicolare in via Liri, nel tratto compreso tra l'intersezione a monte con via Gizio e l'intersezione con via per Popoli, dalle 11 alle 12.30. Durante la chiusura al traffico di via Liri, ci saranno il senso vietato all'intersezione con via Madonna della Vittoria: l'obbligo di svolta a sinistra su via Liri in direzione via Madonna della Vittoria per i veicoli in uscita da entrambe le intersezioni con via Gizio; l'obbligo di procedere dritto su via Madonna della Vittoria, su entrambe le direttrici di marcia, all'intersezione con via Liri; l'obbligo di procedere dritto su via per Popoli, all'intersezione con via Liri, su entrambe le direttrici di marcia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli agricoltori marciano allo Scalo per difendere i propri diritti: la protesta del comitato Bonifica sostenibile

ChietiToday è in caricamento