rotate-mobile
Attualità

Era stato colpito da un fulmine a Chieti: il 13enne Filippo ospite del Milan

Filippo D'Alessandro, il 13enne calciatore della società teatina River 65 che nell'agosto scorso è stato colpito da un fulmine al campo Celdit di Chieti Scalo

Due giorni indimenticabili che rimarranno per sempre scolpiti nella memoria. Filippo D'Alessandro, il 13enne calciatore della società teatina River 65 che nell'agosto scorso è stato colpito da un fulmine al campo Celdit di Chieti Scalo, nei due giorni scorsi è stato ospite della squadra del cuore, il Milan.

Giovedì era sugli spalti di San Siro per assistere alla partita di coppa Uefa vinta 4-2 dai rossoneri sullo Slavia Praga, mentre ieri mattina è stato a Milanello dove ha seguito l'allenamento.

A organizzare l'evento è il presidente del Milan Club Chieti Matteo Lanza, con la collaborazione di Nicola Pozzi dell'ufficio comunicazione del club. Filippo è andato a Milano accompagnato dal papà Andrea.

Filippo ha avuto l'occasione di incontrare i suoi idoli e ha fatto autografare la maglia di Theo Hernandez.

il 13enne lo scorso 30 agosto 2023 era stato colpito da un fulmine alla caviglia mentre svolgeva uno dei suoi primi allenamenti stagionali. A salvargli la vita, con grande spirito d’intervento e freddezza, il suo allenatore Gabriele Di Primo. Il mister (membro del corpo dei vigili del fuoco) si accorse che Filippo era rimasto a terra privo di sensi dopo che un tuono tremendo, seguito da un fulmine, si era abbattuto sul campo nel quale stavano svolgendo l’allenamento.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era stato colpito da un fulmine a Chieti: il 13enne Filippo ospite del Milan

ChietiToday è in caricamento