La seconda ambulanza a Lanciano non entra in funzione, Taglieri (M5s): "La Regione non mantiene impegno"

Il consigliere regionale denuncia la mancata attivazione dell'ambulanza h24 dopo l'annuncio dello scorso novembre da parte della Regione

Lo scorso novembre la Regione aveva annunciato l'arrivo di una seconda ambulanza a Lanciano, attiva 24 ore su 24. Un'attivazione che al momento, però, risulta non essseci mai stata come denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Francesco Taglieri.

"La Giunta non ha ancora dato seguito all’impegno preso  sul servizio del secondo mezzo di soccorso nel territorio di Lanciano. Al di là della propaganda messa in atto dal centrodestra -dice Taglieri - la seconda ambulanza è rimasta una parola sulla carta. Questo significa prendere in giro un intero territorio, mortificare il lavoro di chi, come me, si è battuto per questo servizio fondamentale da anni e, soprattutto, esporre a rischio numerosi cittadini che potrebbero non essere soccorsi nei tempi previsti dalla legge”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Taglieri che si era mobilitato con una raccolta firme per prolungare il servizio alle 24 ore nel territorio frentano non si spiega "il perché di questo ritardo, poiché dal punto di vista normativo sembra essere tutto pronto. Chiediamo quindi all’assessore Verì - conclude il consigliere pentastellato - di verificare quali siano le cause dei rallentamenti e una volta individuati di sopperire immediatamente a questa mancanza poiché il ritardo, in questo caso, potrebbe costare davvero la vita a qualcuno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • L'infettivologo: "Aspettiamoci 2-3mila casi in Abruzzo. Fine di questa fase? Almeno altre 4-6 settimane"

  • Covid-19, il laboratorio dell'Ud'A di Chieti pronto per eseguire i test: si parte con gli operatori sanitari

  • Coronavirus: altri sei morti in Abruzzo, due erano della provincia di Chieti

  • Se ne è andata la professoressa Lea Curti Pancella

  • Coronavirus: 116 nuovi casi in Abruzzo, 40 in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento