rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Earth Day Italia

Chieti, buona la Raccolta degli Elettrodomestici usati

Nella provincia teatina sono stati raccolti 1.105.263 kg di RAEE, che certificano un aumento a livello regionale della raccolta, anche se la media procapite è inferiore a quella nazionale.

Il centro di Coordinamento RAEE – Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche- e l'Assessorato Regionale allo Sviluppo del Turismo, AMbiente, Energie e Politiche Legistaltiva, hano pubblicato un dossier che fa il punto sulla situazione della raccolta dei questi rifiuti speciali elettronici in Abruzzo e alle sue province. Nella regione sono emersi elementi positivi sulla raccolta di RAEE che nel 2012 ha raggiunto i 3.775.097 kg, con un incremento del 28% rispetto al 2011.

È importante questo dato per l’Abruzzo considerando che nello scorso anno per la prima volta il Centro di Coordinamento RAEE ha registrato un calo dei volumi di raccolta a livello nazionale. Risultato sicuramente dovuto alla crisi economica che ha visto diminuire l’acquisto di elettrodomestici, diminuendo di conseguenza anche il volume di rifiuti, oltre l’aumento dei prezzi delle materie prime. 

La provincia di Chieti lo scorso anno ha raccolto 1.105.263 kg di RAEE. Nonostante l’aumento della raccolta del 38,44% rispetto all’anno precedente, si registra una media pro capite raccolta di appena 2,85 kg per abitante, ancora al di sotto della media nazionale. Al momento risultano attivi 7 centri di raccolta, 6 dei quali aperti anche alla Distribuzione e 2 Luoghi di raggruppamento per un totale di  1,80 centri ogni 100.000 abitanti.

Del totale raccolto il 50,63% è composto da Tv e Monitor, seguiti da Frigoriferi e Climatizzatori che occupano il 26,75%. È importante mantenere un trend di crescita, anche a seguito della Direttiva europea approvata nel 2012, che impone un miglioramento di raccolta negli Stati a partire dal 2016.

L’Assessore allo Sviluppo del Turismo, Ambiente, Energia e Politiche Legislative della Regione Abruzzo Mauro DI Dalmazio, nell’introduzione al dossier, saluta favorevolmente i risultati ottenuti e annuncia che saranno finanziati 50 nuovi impianti di raccolta che verranno finanziati dalla Regione. Verrà inoltre avviata una Rete Regionale del Riuso, costituita da 13 Centri del Riuso ceh verranno realizzati nei comuni maggiori dei 20.000 abitanti, per attivare un sistema di scambio e di riutilizzo di beni ancora non diventati rifiuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti, buona la Raccolta degli Elettrodomestici usati

ChietiToday è in caricamento