← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Sos degrado velodromo, pista di atletica e pattinodromo al Levante

l "Censorino Teatino al Servizio del Cittadino" segnala alcune strutture in degrado e o abbandonate nei quartieri periferici della città di Chieti, come il velodromo, la pista di atletica, il pattinodromo e l'anfiteatro del "Parco della Rimembranza" nel centro residenziale "Levante", popoloso rione cittadino.

Fiore all'occhiello del centro residenziale Levante sono sicuramente i campi da calcetto, anche coperti, del centro sportivo "Don Antonio Carena" in via Riccitelli, perfettamente funzionanti, la cui attività è stata ostacolata quest'anno solo dalla causa di forza maggiore dell'emergenza Covid19. Ma, vicino alla luce c'è sempre un cono d'ombra, rappresentato in questo caso dall'impianto che funge da velodromo, pista di atletica e pattinaggio attiguo ai campi da calcio a 5 che è praticamente da trenta anni pressoché abbandonato e attualmente degradato con la pavimentazione in pessime condizioni da almeno quindici anni.

Da segnalare, infine, il "Parco della Rimembranza di fronte alla scuola elementare di Madonna del Freddo: qui dopo innumerevoli segnalazioni la situazione è migliorata, ma dovrebbe essere maggiormente utilizzato per iniziative culturali, musicali e ludiche che potrebbero fungere da aggregatore sociale in un rione dalle innumerevoli potenzialità che, dopo il rapido sviluppo degli anni ottanta e novanta del Novecento, si sta trasformando negli ultimi venti anni in un quartiere dormitorio. https://www.youtube.com/watch?v=35Qf-SX7lag

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento