← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Il Comune sull'eternit abbandonato in via Mons. Cocchia

Via Monsignor Rocco Cocchia · Tricalle

Tratto da www.censorinoteatino.blogspot.it

L'altro giorno abbiamo segnalato la presenza di una discarica di presunto eternit pericoloso alla fine di Via Don Minzoni, ma in realtà si trattava della attigua Via Monsignor Cocchia. Comunque sia, non siamo stati con le mani in mano e abbiamo girato la segnalazione all'ufficio comunale competente che, dopo aver effettuato già ieri mattina un primo sopralluogo, ci ha prontamente risposto. A tal proposito, riportiamo la risposta da parte di due funzionari del Comune di Chieti al nostro capo reporter Cristiano Vignali:

IL PRIMO FUNZIONARIO M.S.: "Egr. Dott. Vignali, mi spiace dover comunicare che non posso provvedere personalmente alla risoluzione della problematica segnalata in quanto la procedura di messa in sicurezza e rimozione dei rifiuti "pericolosi e non" abbandonati sulle aree pubbliche e/o di uso pubblico compete al Servizio Igiene Urbana di cui è responsabile l'ing. L. F.. La presente, dunque, si trasmette, per conoscenza anche allo stesso funzionario e al sig. dirigente per i provvedimenti di competenza. Altresì si trasmette alla dott.ssa V..............".

POI SUCCESSIVAMENTE SEMPRE M.S. HA PRECISATO:".... le chiarisco che la competenza è sempre del VII Settore ma in tal caso la procedura sarà dal Dirigente affidata alla dott.ssa V. che curerà la procedura per l'emissione di eventuale ordinanza. La procedura prevede il previo accertamento della Polizia Municipale per l'eventuale possibile individuazione dell'autore dell'abbandono e il contraddittorio col proprietario dell'area a cui può essere imputata la violazione a titolo di dolo o colpa. Comunque, da quanto è visibile dalla foto che mi ha inviato, si tratta di un margine stradale (pertinenza) che ricade nell'ambito delle aree pubbliche e/o ad uso pubblico. Le segnalo che, a conclusione delle citate procedure di rimozione dei rifiuti abbandonati il relativo Servizio disporrà una verifica dello stato dei luoghi anche eseguendo una pulizia dell'area d'abbandono ( qualora i rifiuti sono stati abbandonati su aree non pavimentate si effettua la rimozione di alcuni cm di terreno superficiale) e se vi sono situazioni ove permane una potenziale contaminazione delle matrici ambientali (ad es. sversamenti di liquidi pericolosi che hanno impregnato il suolo o rifiuti frammisti ai terreni), che impongono l'avvio di indagini ambientali specifiche, la pratica sarà seguita dal mio Servizio".

A SEGUITO DI QUESTA RISPOSTA C'E' STATA QUELLA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO IGIENE URBANA DEL COMUNE, ING. L.F.: "Le segnalazioni per quanto concerne via mons. Rocco Cocchia sono comunque state inviate all'ATI affinché provveda alla rimozione dei rifiuti o in alternativa alla bonifica dell'area qual'ora il materiale depositato dovesse contenere amianto , sempre nel caso in cui le aree risultassero pubbliche da accertamenti della P.M.".

Informata la cittadinanza di quanto risposto dal VII Settore del Comune di Chieti, restiamo in attesa di novità da parte degli Uffici comunali competenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
ChietiToday è in caricamento