'Il Paese del Sorriso' al teatro Marrucino sabato 14 marzo

'Il Paese del Sorriso (Tu che m'hai preso il cuor)' a cura della Compagnia Corrado Abbati (musica di Franz Lehár, adattamento e regia di Corrado Abbati) andrà in scena al teatro Marrucino sabato 14 marzo alle ore 21. L’operetta, scritta dal geniale Franz Lehár, è ambientata a Vienna nel 1910. 

Alla sua festa di compleanno Lisa conosce un giovane principe cinese, Sou-Chong. Non sarà un amore facile, Lisa lascerà l’Europa per lui e si scontrerà presto con le rigide tradizioni orientali. Ma se gli amanti sono temerari, il destino gioca a loro favore, l’amore trionfa e le avversità scompaiono senza lasciare alcuna traccia.

Tutto il mondo conosce e canta “Tu che m’hai preso il cuor”, la celebre romanza di questa famosissima operetta. Il paese del sorriso riproduce un mondo dove tutto è allegro e sorridente, dove ogni cosa è deliziosa e tutto è tenuto insieme dal piacere della musica, della danza, dell’amore e dei sentimenti. Lehár ha scritto alcune fra le sue pagine migliori che, come nella “Vedova allegra” hanno sempre un afflato molto suggestivo e accattivante capace di accompagnare il pubblico a vivere un’esperienza unica, piena di entusiasmo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sangiò legge" si sposta sul web: in diretta Facebook la rassegna letteraria di San Giovanni Teatino

    • Gratis
    • dal 5 novembre 2020 al 22 aprile 2021
  • "RELive: la musica torna a casa": cinque concerti in diretta streaming dal teatro Fenaroli di Lanciano

    • Gratis
    • dal 21 marzo al 25 aprile 2021
    • Teatro Fenaroli
  • Il piacere di leggere: al comprensivo De Petra incontri con gli autori

    • Gratis
    • dal 22 marzo al 30 aprile 2021
    • COMPRENSIVO DE PETRA CASOLI ALTINO PALOMBARO
  • Francavilla al Mare: lezioni, concerti e spettacoli con il progetto Ule

    • dal 9 marzo al 28 aprile 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ChietiToday è in caricamento