Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | Tradizioni che rivivono: a Chieti torna lo storico "Palio de lu ricchiapp"

Conto alla rovescia per il ritorno dell'antica gara cittadina che verrà riproposta il prossimo 11 maggio a Chieti. I protagonisti la raccontano in anteprima ai nostri microfoni

 

Lo storico "Palio de lu ricchiappe" torna finalmente a Chieti. Lo ha organizzato l'associazione Scopriteate per il prossimo 11 maggio, giorno in cui a Chieti si festeggia il patrono San Giustino.

L'antica manifestazione cittadina, le cui origini affondano le radici alla metà del Seicento, in questa versione moderna non prevede l'uso degli animali, per loro tutela e per motivi di ordine pubblico, ma sarà riproposta come gara podisitica: coppie formate da un uomo e una donna, legati da una sorta di briglia, rappresenteranno i vari quartieri cittadini nel percorso da piazza Sant'Anna all'Antica Pescheria.

A presentarla, ai nostri microfoni: Maurizio Formichetti, Stefano Marchionno e Pietro Marchesani. 

La storia

Nella città di Chieti, dal secolo XVII al secolo XX, venivano praticate corse di cavalli; la manifestazione denominata corsa de' barberi o carriera de' barberi rientrava nei festeggiamenti previsti nel capoluogo teatino per le feste patronali di San Giustino e consisteva in una gara ippica senza fantini: i cavalli venivano lanciati dal piazzale Sant'Anna e poi ripresi all'arrivo situato davanti all'antica Pescheria.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento