Chieti calcio, il progetto stadio è approvato ma i lavori sono fermi

I lavori straordinari previsti all'impianto “Guido Angelini” sono stati già appaltati e finanziati dalla Regione per 150 mila euro. Il Comune deve assegnare la messa in opera

Il Chieti calcio anche domenica prossima sarà costretto a trasferirsi fuori città. La gara casalinga contro la capolista Recanatese, come già accaduto nelle precedenti tre giornate interne di campionato, infatti, verrà disputata allo stadio "Mimmo Pavone e Alessandro Mariani" di Pineto. Una situazione ormai insostenibile sia per la tifoseria che per la società neroverde, sul cui sito ufficiale, lunedì scorso, è stata pubblicata una nota molto dura.

Ma qual è al momento la situazione stadio? I lavori straordinari previsti all'impianto “Guido Angelini” sono stati già appaltati e finanziati dalla Regione per 150milaeuro. La direzione lavori e il progetto (quest'ultimo presentato in Comune 15 giorni fa) sono stati affidati allo “Studio Perinelli” di Chieti. Il Comune ora deve affidare i lavori a una ditta per la realizzazione (entro 30 giorni), delle opere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di una manutenzione “ultra” straordinaria dove i lavori principali sono due – spiega l’architetto Vincenzo Perinelli – da una parte il ripristino del sistema di irrigazione, che è al 50% inutilizzabile e dei serbatoi di accumulo acqua che risultano del tutto inservibili, poi la sistemazione del terreno di gioco». Il manto erboso dello stadio Angelini è da rifare e le tempistiche sulla possibilità di disputarci una gara di campionato sono incerte. "Questo tipo di lavori di solito si fanno in periodi dell’anno che vanno da primavera o fine estate per accelerare la ricrescita dell’erba. Se i lavori partono in fretta e il meteo ci assiste, però, a inizio anno l’Angelini sarà di nuovo utilizzabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

Torna su
ChietiToday è in caricamento