Si riapre la voragine in via Herio, IdeAbruzzo: "Stop agli autobus e alle automobili in centro città"

La proposta del movimento mira a eliminare i mezzi pesanti, autorizzando soltanto i veicoli privati di residenti o autorizzati

Divieto di transito agli autobus nel centro storico, sostituendoli con mezzi più piccoli e a basso impatto ambientale. È quesa la proposta di IdeAbruzzo, a seguito della riapertura della voragine in via Asinio Herio, dimostrazione della fragilità del territorio cittadino. 

Il direttivo del movimento, tramite il componente Carlo Di Felice, invita l'amministrazione comunale a

mettere in atto tutte le azioni per un’adeguata messa in sicurezza delle strade e degli edifici per quanto di loro competenza. Siamo dell’idea che la città debba vedere, nel prossimo futuro, un cambio netto nella gestione del traffico veicolare nel centro cittadino.

IdeAbruzzo invoca anche un adeguamento del terminal, con l'aggiunta di un ascensore  che possa condurre dal piano stradale sino alla base della scala mobile, che deve essere messa in condizione di piena operatività, con l'aggiunta di dispositivi per l’utilizzo da parte di persone disabili.

Inoltre, propongono un potenziamento del parcheggio multipiano, con la realizzazione di un collegamento frequente con il centro città, tramite minibus, in modo da limitare il traffico di veicoli privati, fino a limitarne l'accesso solo ai residenti autorizzati e a vetture a ridotto impatto ambientale. 

Spiega Di Felice: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo modo, pur alleggerendo il centro città non si arrecherebbero danni alle attività commerciali che coraggiosamente hanno deciso di restare e di investire sul Colle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Si è spento Giuseppe Sigismondi, titolare della storica tabaccheria lungo corso Marrucino

  • A fuoco chiosco in piazza Garibaldi nella notte

  • Morì all'improvviso durante l'emergenza sanitaria: una messa per ricordare l'autista della Croce Gialla Cocco

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento