Chieti in lacrime per Dino e Marina

La città aveva sperato fino all'ultimo per i genitori del piccolo Samuel, travolti dalla valanga killer all'hotel Rigopiano

Dino Di Michelangelo e Marina Serraiocco

Un grido di dolore lungo da Chieti a Osimo per la scomparsa di Domenico Di Michelangelo, per tutti ‘Dino’, e Marina Serraiocco. Per una settimana le due città sono rimaste col fiato sospeso pregando per le sorti dei due coniugi, lui poliziotto, lei titolare di un negozio di bomboniere, da pochi anni residenti nella cittadina marchigiana, e di loro figlio Samuel, il bimbo di 7 anni estratto dalle macerie e che ora è rimasto orfano. 

Non ce l’hanno fatta Dino e Marina, non sono riusciti a salvarsi dalla valanga killer in quell’hotel dove si erano fermati per rilassarsi e dove nessuno avrebbe potuto immaginare che avrebbero trovato la morte. Si erano fermati a Rigopiano dopo aver trascorso qualche giorno a Chieti e prima di tornare a Osimo.

Venerdì scorso la coppia era stata data per superstite a causa di un clamoroso malinteso del sindaco di Osimo che aveva avuto l’informazione da ‘fonti autorevoli’. Nel piccolo centro marchigiano erano suonate anche le campane a festa ma Dino e Marina erano ancora sotto le macerie. E non sarà l’unico ‘malinteso’ di questa tragica vicenda.

La speranza però non è mai venuta meno, dopo il miracolo di Samuel, sopravvissuto all’inferno di neve e ghiaccio assieme agli altri bimbi di Rigopiano e che in questi giorni è stato avvolto dalla dolcezza dei nonni, degli zii e del personale del reparto di Pediatria dell’ospedale di Pescara. LA FIACCOLATA PER DINO E MARINA

Ma con il ritrovamento dei 29 corpi e la fine delle ricerche si sono spente anche le ultime deboli speranze. Restano il dolore, i dubbi, il ricordo di due persone speciali. “Riposate in pace angeli miei – scrive nella notte su Facebook il fratello di Dino, Alessandro Di Michelangelo, agente della Digos a Chieti - la mia vita da oggi in poi avrà un solo scopo: rendervi giustizia”.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Studentessa colpita da meningite ancora in prognosi riservata

  • Incidenti stradali

    Cade dalla bici e batte la testa su una barriera in cemento armato: muore 19enne

  • Video

    Lupi mannari, mazzamurelle e pandafeche: le leggende popolari della contrada "Accape a le coste"

  • Segnalazioni

    Voragine in via Altobelli: ci pensano i residenti a transennare

I più letti della settimana

  • Buttafuori nega l'ingresso al locale: estraggono la pistola e gli sparano alla gamba

  • Studentessa universitaria ricoverata per meningite all'ospedale di Chieti

  • Schianto frontale sulla Fondovalle: due feriti gravi

  • Arrivano da fuori regione per rapinare le Poste di San Martino, vengono bloccati dagli agenti della Mobile

  • Lite al bar finisce in strada con mazze e forconi: tre arresti

  • Si sente male mentre è al mare con moglie e nipote: muore a San Vito Chietino

Torna su
ChietiToday è in caricamento