A Ortona una frana blocca la statale, si lavora per rimettere la strada in sicurezza

E' accaduto ieri sera: sul posto sono intervenuti i tecnici dell'Anas e del Comune, che stanno lavorando per liberare la strada e ripristinare la situazione con la massima sicurezza per gli automobilisti

Immagine di repertorio

Strada statale Adriatica interrotta da ieri sera (martedì 17 gennaio), a Ortona, sotto il colle del cimitero canadese, a causa di una frana. Sul posto sono intervenuti i tecnici dell'Anas e del Comune, che stanno lavorando per liberare la strada e ripristinare la situazione con la massima sicurezza per gli automobilisti. La situazione dovrebbe tornare alla normalità entro oggi (mercoledì 18 gennaio). L'invito è di utilizzare strade alternative. 

Sempre ad Ortona, in via della Libertà il transito è interrotto a causa dell’intervento dei Vigili del Fuoco per la rimozione di un albero pericolante, ma in giornata dovrebbe essere ripristinata la viabilità. Inoltre, a causa della neve e del ghiaccio si sono create numerose buche sul manto stradale, per cui sta intervenendo l'ufficio tecnico del Comune con uomini e mezzi. Si raccomanda la massima prudenza.

Anche ad Ortona diversi utenti subiscono la mancanza di corrente elettrica che da qualche giorno attanaglia l'intera provincia. Le squadre della ditta Zecca sono operative per cercare di risolvere il problema. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

  • Concorsone infermieri, in arrivo una valanga di ricorsi: "Ci sono anomalie"  

Torna su
ChietiToday è in caricamento