Rapinatore evade dai domiciliari a Chieti Scalo: "Avevo litigato con la mia fidanzata"

Fuga d'amore per l'uomo accusato di aver rapinato una parafarmacia sulla Tiburtina a Pescara. Si è giustificato davanti alla polizia dicendo di dover andare dalla fidanzata ma è stato denunciato

Evade dai domiciliari ‘per amore’ ma si becca una denuncia in procura. Nei guai è finito ancora una volta A.M., 40 anni, arrestato lunedì scorso con l’accusa di aver rapinato la parafarmacia Fedel Farma di via Tiburtina a Pescara assieme ad un complice, finito in carcere. 

Come riporta il Centro, due giorni fa A.M. si è allontanato dalla sua abitazione in via Gizio, zona Santa Filomena, per raggiungere la fidanzata. Agli agenti della squadra volante che lo hanno sorpreso fuori casa si è giustificato dicendo che aveva avuto una discussione con la compagna e che era uscito per andare a chiarire, spiegando di aver fatto tutto per amore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La fuga gli è costata comunque una denuncia per evasione e un nuovo guaio giudiziario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Impiegata positiva al Covid-19, chiude ufficio postale di Francavilla al Mare

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento