Cocaina nei locali dello Scalo: condannati in tre

Accusati in concorso in detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti titolare e due dipendenti

Si è concluso con tre condanne il processo con rito abbreviato davanti al gup del tribunale di Chieti Luca De Ninis a carico dei fratelli Andrea e Simone Di Muzio e di Michele Montuori, i tre ragazzi di Chieti arrestati lo scorso maggio dalla Squadra Mobile della Questura di Chieti con l'accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il primo è stato condannato a cinque anni e sei mesi di reclusione, il secondo a cinque anni e quattro mesi, mentre Montuori a quattro anni e quattro mesi. 

Gli arresti scaturirono dopo una settimana di appostamenti degli agenti che avevano scoperto un giro di droga in due locali dello Scalo, il The Wanted pub e il Bulldozer steak house di cui Simone Di Muzio era titolare, uno dei quali sarebbe stato utilizzato anche come deposito della sostanza stupefacente da vendere. I locali erano stati sottoposti a sequestro preventivo per un periodo.

Nel corso dell'operazione gli agenti recuperarono circa 224 grammi di cocaina che, immessi sul mercato, avrebbero fruttato oltre 50mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terrore in gioielleria, arrestato anche il quarto uomo: si è costituito

  • Cronaca

    Musei aperti nei giorni festivi, ma i sindacati denunciano: "Così non si può garantire il servizio al pubblico"

  • Cultura

    In cattedrale le prove del Miserere: Chieti si prepara alla processione più antica

  • Cronaca

    Le bollette arrivano in ritardo, ma l'Aca rassicura: non si pagherà la mora

I più letti della settimana

  • Operazione "Rubino", droga dai Balcani a Chieti: 44 arresti

  • Processione del Venerdì Santo a Chieti: tutte le disposizioni

  • "Ho bevuto qualcosa a pranzo": camionista ubriaco fermato al casello di Chieti e denunciato

  • Madre e figlia aggredite e rapinate al cimitero: poliziotto sente le urla e lancia l'allarme

  • Non c'è pace per via Asinio Herio: l'asfalto si incrina di nuovo, strada chiusa al traffico pesante

  • C'è la fila in piazzale Marconi per lavorare da McDonald's

Torna su
ChietiToday è in caricamento