menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga nei locali allo Scalo: scatta il sequestro preventivo

Sigilli al The Wanted pub in piazzale Marconi e alla risto-braceria Bulldozer in via Pescara dove, secondo l'accusa, i pusher confezionavano la droga

Dopo la chiusura di dieci giorni disposta una settimana fa dal questore di Chieti, Raffaele Palumbo, è scattato il sequestro preventivo dei due locali di Chieti Scalo coinvolti nella vicenda che ha visto l'arresto di tre giovani del posto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Proprietario del pub in manette con altre due persone

Si tratta del The Wanted pub in piazzale Marconi e della risto-braceria Bulldozer in via Pescara. Il sequestro è stato disposto dal gip del tribunale di Chieti Alleri, su richiesta del sostituto procuratore Ciani ed eseguito da polizia e guardia di finanza nel pomeriggio di oggi.

Per l'accusa, nei locali di pertinenza delle due attività, era stato realizzato un laboratorio destinato al confezionamento delle dosi di stupefacenti destinate allo spaccio. “In particolare – ha spiegato la polizia - considerando che all’interno dei locali commerciali in questione è stato rinvenuto un ingente quantitativo di cocaina, hashish, materiale per il confezionamento e la pesatura, nonché dei fogli recanti nomi e cifre relativi alla contabilità del gruppo, l’autorità giudiziaria ha ritenuto che la libera disponibilità degli stessi avrebbe potuto aggravare, protrarre ed agevolare la commissione di ulteriori reati e ha disposto, quindi, il sequestro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento