Come prevenire il mal di testa: rimedi e metodi per combatterlo

Perché si soffre di mal di testa e, soprattutto, è possibile porvi rimedio? Ecco tutti i consigli e gli esercizi per combatterlo

“Ho mal di testa”: chi almeno una volta nella vita non l’ha esclamato? Perché il mal di testa, o per meglio dire cefalea, è un disturbo molto comune, che colpisce tutti indistintamente, anche i bambini, ed è accompagnato da un dolore, che può arrivare fino al collo.

In realtà, quando si parla di mal di testa, lo si fa in modo generico, perché ne esistono diverse tipologie, più o meno intense.

L’emicrania

Secondo la ricerca 'Vivere con l'emicrania', realizzata dal Censis con la collaborazione di Eli Lilly, Novartis e Teva, circa l'11,6% della popolazione italiana (maggiormente le donne) soffre di emicrania. Ricordiamo che l’emicrania è una forma di mal di testa cronica, che può causare dolore di importante intensità e può durare persino giorni. Alcuni episodi di emicrania sono preceduti o accompagnati da segni o sintomi sensoriali premonitori (definiti aura), come flash di luce, visione di punti neri o formicolio alle gambe o alle braccia. Inoltre, insieme all’emicrania spesso si presentano nausea, vomito ed estrema sensibilità alla luce e ai rumori.

Come prevenire il mal di testa (o cefalea)

Per prevenire il mal di testa, bisogna modificare il proprio stile di vita.

È infatti consigliabile seguire una dieta più sana e bilanciata, perché cioccolata, alcolici ma anche latticini e cibi grassi possono provocare la cefalea, al pari del digiuno. È opportuno svolgere esercizio fisico con regolarità e, se particolarmente stressati e sotto pressione, è utile fare degli impacchi freddi da applicare sulla testa.

È necessario dormire bene e regolarmente, non abusare di farmaci e in alcuni casi, ricorrere all’agopuntura.

Il consiglio in più è quello di tenere un diario, sul quale appuntare quando si è colpiti dal mal di testa, così da poterne parlare col proprio medico.

Come contrastare il mal di testa all’istante

Appena si è vittime di un attacco di mal di testa, conviene fare qualcosa subito, come dormire a pancia in su, perché secondo alcuni studi permette di far passare più velocemente il dolore.

È inoltre utile respirare profondamente, perché aiuta a rilassare e scacciare la tensione, e fare – secondo vecchi metodi – una fasciatura stretta attorno alla testa, perché aiuta a ridurre l’afflusso di sangue al cuoio capelluto e diminuire le pulsazioni tipiche della cefalea.

Un’altra buona norma è quella di spegnere le luci, perché possono peggiorare il mal di testa.

Auto massaggi e digitopressione

Farsi dei massaggi può alleviare il mal di testa. Ecco come farli:

1) posizionare i pollici a sinistra e a destra del naso, all’altezza degli occhi, e strofinarli premendo leggermente fino a raggiungere la parte interna del sopracciglio. Il movimento va fatto per una decina di minuti, senza modificarne l’intensità;

2) afferrare il lobo dell’orecchio tra pollice e indice, massaggiarlo con piccoli cerchi concentrici per 10 minuti;

3) stringere la pelle della fronte tra pollice e indice, poi rilasciarla lentamente, e ripetere più volte;

4) esercitare una delicata pressione con i pollici sulla zona immediatamente inferiore alle sporgenze ossee della nuca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Condannati i rapinatori dei coniugi Martelli: devono scontare dagli 8 ai 15 anni

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Bimbi più vicino a mamma e papà: alla Walter Tosto apre l’asilo nido aziendale

Torna su
ChietiToday è in caricamento