Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | Il monumento ai caduti di Torricella Peligna case history in Europa

La Soprintendenza di Chieti capitale della ricerca internazionale. Il monumento è compreso tra i sette scelti in Europa come casi di studio. I dettagli illustrati dalla soprintendente Rosaria Mencarelli

 

Il progetto finanziato dall’Unione Europea si chiama Innovaconcrete, il suo obiettivo è tanto pratico quanto ambizioso: sviluppare materiali e tecniche per la conservazione del patrimonio culturale in cemento del XX secolo.

Un progetto internazionale con l’Università di Cadice, in Spagna, a coordinare un consorzio composto da 29 partner di 11 Paesi diversi. Una parte da protagonista la svolge la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo di Chieti che ha un ruolo molto importante nell’ambito delle attività poste in essere e che rappresenta l’Italia insieme al consiglio nazionale delle ricerche, Cnr, al consorzio interuniversitario Csgi e alle aziende Ionfly e Rina Consulting.

Il progetto (partito a gennaio 2018, con durata triennale e finanziato con 6,8 milioni di euro) ha l’obiettivo di preservare i monumenti in cemento armato: il più significativo patrimonio culturale tangibile del xx secolo.  Alla base della ricerca c’è lo sviluppo di nuovi prodotti consolidanti a base di gel c-d-h da applicare sulla superficie di monumenti danneggiati in modo da inibire la corrosione e garantire trattamenti multifunzionali personalizzati sulle specifiche esigenze dei monumenti.

Sono sette i monumenti scelti come casi di studio per convalidare le prestazioni delle soluzioni proposte: la centennial hall di Varsavia, inclusa nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco, le sculture dell’artista spagnolo Eduardo Chillida e il palazzetto dello sport di Nervi (Roma). Inoltre, verranno studiati edifici e siti difficilmente riconosciuti dai cittadini come patrimonio culturale. Le concrete shell structures, strutture rappresentative del movimento modernista del dopoguerra, e alcuni dei più importanti monumenti ai caduti, come quello di Torricella Peligna in provincia di Chieti, che simboleggiano l'identità collettiva dei cittadini europei ed il forte di Kaunas in Lituania, uno dei primi edifici in cemento armato del XX secolo.

Infine, il torroja building di Madrid che è stato scelto come modello rappresentativo della collaborazione interdisciplinare tra architettura e ingegneria durante il XX secolo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ChietiToday è in caricamento