Chieti calcio, tifosi in trepidazione: si chiudono le trattative per la cessione della società

Questo fine settimana il presidente Di Giovanni dovrebbe chiudere la trattativa con l'imprenditore di Cupello, Attilio Di Stefano

Erano in 300 all’assemblea popolare convocata lunedì scorso dal gruppo ultras Ottantanove Mai Domi al bar White House di fronte allo stadio Angelini. Tanti i tifosi che hanno animato il dibattito ma l’attenzione tutta all’ex presidente Giulio Trevisan, presente all’incontro e deciso a rilevare la compagine teatina. Una volontà che si scontra, però, con la trattativa avviata tra l’attuale presidente Filippo Di Giovanni e Attilio Di Stefano, imprenditore di Cupello, fortemente osteggiato dalla tifoseria.

"Il nostro gruppo è pronto a forme di protesta per sbarrare il passo a Di Stefano - ha dichiarato il capo ultras Francesco Salvatore - non abbiamo paura di nulla, stavolta non consentiremo che certi personaggi possano prendere il Chieti calcio".

Dall’altra parte Giulio Trevisan si dice pronto a costruire un futuro per i colori neroverdi. "Ho già sentito alcuni imprenditori pronti a partecipare. Di Giovanni può cedere il Chieti a chi vuole ma spero mostri disponibilità verso la mia proposta. Purtroppo credo stia spingendo per chiudere la trattativa con Di Stefano - ha detto Trevisan - non so perché adesso sia così rigido nei miei confronti, visto che tra noi c’è stato un rapporto di amicizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

Torna su
ChietiToday è in caricamento