Nasce il Polo della cultura alla scuola Nolli-De Lollis: venerdì il taglio del nastro

All'istituto comprensivo 1 pronto uno spazio culturale che fungerà anche da Play Ground Zero per le tante associazioni e professionisti

Tutto pronto alla scuola Nolli-De Lollis in via Cerritelli (istituto comprensivo uno) per l'inaugurazione del nuovo polo della cultura. 

Venerdì 18 gennaio alle ore 17 è previsto il taglio del nastro con la presentazione, alla comunità scolastica e non solo, del nuovo spazio che fungerà anche da Play Ground Zero per le tante associazioni e professionisti del territorio che satelliteranno con le loro proposte e attività, come l’Ageop, il Fotoclub Chieti, La Capanna di Betlemme, Il magico Lucio, Urbe 3.0 e Fare per imparare di Luca D’Ortenzio.

"Un centro esclusivo e innovativo per il territorio - afferma la dirigente scolastica del Comprensivo 1, Serafina D’Angelo - che ha come suo sfondo pedagogico l’ambiente come spazio di apprendimento e luogo di condivisione con varie postazioni e corner, corridoi, foyer, forum, aree pausa e ricreative, progettati con cura dall’architetto Ludovica Polidoro, nostro genitore. Gli spazi sono ridefiniti in funzione dello studente e diventano funzionali e accoglienti, per i tre segmenti di scuola Infanzia, Primaria e Secondaria, compresenti nel plesso Nolli De Lollis, da qui la metafora della Torre delle competenze".

La presentazione di venerdì prossimo sarà anche l’occasione per inaugurare gli spazi della scuola primaria Nolli ristrutturati dall’amministrazione secondo le recenti norme di sicurezza e antisismicità, con annessa rivisitazione degli ambienti didattici secondo il modello nazionale Senza Zaino, ispirato alla didattica montessoriana.

"Una scuola d’avanguardia - continua la dirigente - che si apre dunque all’esterno e diventa così baricentro e luogo di riferimento per la comunità locale: aumentando la vivibilità dei suoi spazi, diventa un civic center in grado di fare da volano alle esigenze della cittadinanza e di dare impulso e sviluppo a istanze culturali, formative e sociali".

 L'auspicio della comunità scolastica è che il polo diventi una grande risorsa per l'intera città. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Sequestro dei macchinari dopo l'incidente mortale sul lavoro, blocco forzato alla Sevel

Torna su
ChietiToday è in caricamento