Rifiuti, proposta termovalorizzatore in Abruzzo. Gustizia Sociale: " Noi siamo contrari"

Una nota della lista civica teatina chiede che non venga interessata l'area di Brecciarola e Santa Filomena

"Desta preoccupazione negli abitanti delle frazioni di Bivio Brecciarola, Brecciarola e Santa Filomena, la dichiarazione del presidente Marsilio in merito alla possibilità che anche la regione Abruzzo, dopo l’approvazione del nuovo piano regionale dei rifiuti, possa dotarsi di un termovalorizzatore". Queste le parole del segretario di Giustizia Sociale,  Andrea Iezzi che ritiene improponibile per le zone citate "vista  la presenza  di una discarica e di un impianto di trattamento meccanico-biologico che crea molti disagi".

Il militante di Giustizia Sociale nonchè rappresentante dell'associazione "Il Bivio" ricorda, inoltre, che l’impianto di trattamento meccanico-biologico doveva servire solo il territorio teatino e il suo hinterland, ma ben presto ha iniziato ad accogliere i rifiuti di altre province e, addirittura di altre regioni, soprattutto quelli provenienti da Roma, giustificandoli come unica soluzione per scongiurare una emergenza sanitaria".

Infine, aggiunge, invita il sindaco Di Primio "che più volte ha ribadito l’assoluta contrarietà dell’amministrazione comunale ad ospitare qualsiasi altro impianto di smaltimento rifiuti nel territorio teatino, ora è momento di riaffermarlo con forza".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • Cambio dell’ora di ottobre 2019: quando si fa e sarà davvero l’ultima volta?

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Condannati i rapinatori dei coniugi Martelli: devono scontare dagli 8 ai 15 anni

  • Scacco alle signore della droga: quattro in manette e 25 persone indagate

Torna su
ChietiToday è in caricamento