IdeAbruzzo organizza il "tour delle periferie": prima tappa a San Martino

Gli esponenti di IdeAbruzzo hanno avviato l'inziativa di incontri e ascolto che li porterà in tutte le frazioni del comune teatino

Nella foto Francesco Surrucchio che indica una voragine su via dei Mille

IdeAbruzzo lancia il 'tour delle periferie': un viaggio quotidiano di incontri e ascolto che li porterà in tutte le frazioni del comune di Chieti.

La prima tappa ieri nelle località di San Martino, in via dei Mille e via la Torre dove gli esponenti del movimento Francesco Surrucchio, Andrea Di Ciano, Sara Durante e Vincenzo Mancinelli hanno incontrato numerose famiglie della zona.

"I residenti della zona si sentono abbandonati da questa amministrazione  -dice Francesco Surrucchio - e ci hanno accompagnato per le vie dove abbiamo riscontrato strade sconnesse con vere e proprie voragini lavori iniziati dall'ente bonifica e mai ultimati, con la conduttura della fogna a cielo aperto e dulcis in fundo illuminazione pubblica carente. Siamo già oltre 200 segnalazioni arrivate tramite i gazebo e l'indirizzo mail ideabruzzochieti@gmail.com".

"Ideabruzzo #Chieti2020 contro il degrado e per le periferie - aggiunge Andrea Di Ciano -nasce proprio per colmare la distanza tra l’amministrazione e il cittadino, attraverso l’ascolto dei problemi e delle criticità di tutta quella fascia periferica del nostro territorio che, nella migliore delle ipotesi, si può dire che non riceva le medesime attenzioni del centro cittadino. Noi invece crediamo che i problemi, anche quando riguardano piccole frazioni o località con solo qualche gruppo di famiglie non siano affatto problemi di serie B. Chieti si è estremamente sviluppata all’esterno del centro e la città ormai conta solo il 20% della popolazione dentro la cinta muraria, quindi quando ci occupiamo di questi problemi parliamo nei fatti  dei problemi che riguardano e interessano l'80% dei teatini".

"Questo tour - concludono Vincenzo Mancinelli e Sara Durante - ci porterà nell’arco di pochi mesi a coprire integralmente il territorio comunale, che allo stato attuale conta già circa 60 sentinelle del territorio; cittadini che hanno dato la loro disponibilità a dedicare una parte del loro tempo libero per il controllo del circondario di dove vivono o lavorano segnalandone il degrado e i problemi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sant'Anna piange Pierluigi Orsini, oggi i funerali

  • Poste Italiane assume portalettere anche a Chieti e provincia

  • Lanciano in lutto per la scomparsa del dottor Brasile, morto durante l'escursione sulla Majella

  • A fuoco camion che trasportava agrumi: chiusa l'autostrada tra Francavilla e Chieti

  • Era originario di Lanciano uno dei due escursionisti morti sulla Majella

  • Incidente in A14: nove mezzi coinvolti, tratto chiuso tra Francavilla e Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento