Marsilio è il nuovo presidente della Regione Abruzzo, la Lega primo partito

In base ai dati del Viminale, quando sono state scrutinate 1.293 sezioni su 1.633, Marsilio è al 48,90%, Legnini è al 31,20%, la candidata M5s Sara Marcozzi al 19,43%, mentre il candidato di Casapound Stefano Flajani allo 0,46%

Quando sono state scrutinate 1.293 sezioni su 1633 il candidato del centrodestra è al 48,90% e non ci sono più dubbi: Marco Marsilio è il nuovo governatore dell'Abruzzo.

In base ai dati del Viminale, quando sono state scrutinate 1.293 sezioni su 1.633, Marsilio è al 48,90% mentre il candidato di centrosinistra Giovanni Legnini è al 31,20%. La candidata M5s Sara Marcozzi è al 19,43% e il candidato di Casapound Stefano Flajani è allo 0,46%.

Dai dati non ancora definitivi la Lega risulta essere il primo partito con il 27,84 dei voti e stacca di parecchi punti gli altri partiti della coalizione: Forza Italia con l'9,26%, Fdi con 6,91%, Azione politica con il 3,20% e Unione di Centro -Dem. Cristiana- Idea con il 2,83.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cerca di partire con un documento falso e si finge incinta: arrestata all'aeroporto

  • Salute

    Avis: in aumento i donatori di sangue a Chieti, quasi tremila sacche raccolte

  • Attualità

    Le telecamere di Geo alla scoperta di Rocca San Giovanni e della Costa dei trabocchi

  • Economia

    Inps senza presidente, l'Usb: "A rischio quota 100 e reddito di cittadinanza"

I più letti della settimana

  • Shock all'ospedale: paziente cade dall'undicesimo piano del SS. Annunziata

  • Ex campione di atletica leggera muore lanciandosi dalla finestra dell'ospedale: la procura apre un'inchiesta

  • Si è spento all'improvviso Claudio Micomonaco, impiegato del Comune di Chieti

  • Il ponte che collega Cepagatti a Chieti è pericoloso: scatta la chiusura

  • Giacomo Belli da Chieti ad Amazon: "Vorrei che ci fossero più opportunità per i ragazzi che oggi crescono qui"

  • Acqua di pozzo per la produzione di conserve e condizioni igieniche precarie: stop all'attività di una ditta

Torna su
ChietiToday è in caricamento