Gazebo di "Articolo uno" in piazza Martiri della Libertà

Prima iniziativa pubblica in vista della campagna elettorale per il rinnovo dell'amministrazione cittadina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Gazebo di Articolo Uno, in piazza Martiri della Libertà, venerdì 21 febbraio. Si tratta della prima iniziativa pubblica del partito che si propone, con tutte le altre forze democratiche, progressiste, ambientaliste, femministe, di sinistra, le associazioni culturali disponibili, di contribuire alla sconfitta delle destre nelle prossime elezioni amministrative, per dare una nuova classe dirigente alla città.

Dopo 11 anni di fallimentare gestione Cucullo ed altri 10 di Di Primio, con risultati disastrosi che sono sotto gli occhi di tutti i cittadini onesti, Chieti ha bisogno di un profondo rinnovamento nei metodi e nelle persone. La nostra città ha assistito ad una litigiosità senza precedenti tra gli attuali amministratori, a continui cambi di casacca di assessori e consiglieri comunali che sono passati, con grande disinvoltura, da un partito all’altro tradendo, tra l’altro, le legittime aspettative di chi li aveva eletti cinque anni fa che sicuramente non si aspettavano un trasformismo di questa portata.

La città, per responsabilità di questa classe dirigente, sta vivendo ormai da molti anni un inarrestabile declino di cui sono espressione la desertificazione industriale della Valpescara e la crisi del commercio sia sul colle che in vallata dimostrata dalla lenta ma continua chiusura di molti negozi di vario genere. Gli abitanti, a Chieti, sono passati da 55 a 50 mila; le famiglie da 30 a 23 mila; l’età media si è alzata da 43 a 47 anni; lo scorso anno sono nati/e 300 bambini/e mentre 600 sono stati i decessi. Le strade, nel centro e in periferia, sono in uno stato di gravissimo abbandono, con buche e insufficiente segnaletica. Piazza San Giustino, nonostante le tante chiacchiere, è ancora un immenso garage a cielo aperto. Il tunnel pedonale, pensato dalla Giunta Ricci, si completerà dopo 11 anni con costi molto più elevati. La scala (im)mobile, con discutibile manutenzione, ha fatto anche vittime e feriti.

Articolo uno collocherà un gazebo in Piazza Martiri della Libertà, dalle ore 18 alle ore 20, e i suoi iscritti, militanti, dirigenti, si confronteranno con i cittadini che vorranno un confronto aperto, leale, sui temi della città. Saranno diffusi volantini, richiesti contributi per finanziare la campagna elettorale e disponibilità a candidarsi, specialmente ai giovani e alle ragazze, per la rinascita della nostra città, umiliata da tanti anni di fallimentare gestione delle destre. 

Torna su
ChietiToday è in caricamento