L'amarezza della Regione: "Scarsa rappresentanza dell'Abruzzo al Governo"

Nonostante la nomina di Castaldi, per il centrodestra abruzzese "la nostra regione purtroppo rimane quasi a bocca asciutta, esclusa da ruoli strategici, decisivi e determinanti"

Con una 'staffetta' tra l'uscente sottosegretario ai Beni culturali Gianluca Vacca e il neo sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento Gianluca Castaldi, il M5S conferma un abruzzese al Governo ma c'è amarezza in casa Pd e nel centrodestra abruzzese per la 'scarsa rappresentanza' nel Conte bis  dopo la nomina di viceministri e sottosegretari avvenuta stamani nel corso del Consiglio dei Ministri. Tra i dem nulla di fatto per il consigliere regionale dell'opposizione di centrosinistra Giovanni Legnini, ex sottosegretario ed ex vice presidente del Csm e l'ex governatore e attuale senatore del Pd Luciano D'Alfonso.

 "L'elenco dei viceministri e sottosegretari del Governo Conte certifica la debolezza, se non l'inconsistenza, della delegazione abruzzese M5S-Pd" commenta il presidente della Regione Marco Marsilio. "La cosa non mi stupisce - aggiunge - tuttavia mi preoccupa dover constatare che al Governo della Nazione non ci sia un solo abruzzese ritenuto meritevole di occuparsi di una qualunque competenza del territorio. L'unico sottosegretario, a cui faccio i migliori auguri di buon lavoro, è infatti incaricato di gestire i Rapporti con il Parlamento, un ruolo di 'palazzo' con nessun impatto diretto sul territorio. Nel frattempo, non è chiaro chi si occuperà della delega alla ricostruzione: l'attuale sottosegretario Crimi, promosso a Viceministro degli Interni, non sappiamo se conserverà tale delega o se il presidente Conte ha altre idee in merito".

Gli fa eco l'assessore Mauro Febbo: "Dopo i roboanti annunci circa esponenti abruzzesi del Partito Democratico in pole position nel concorrere a rivestire rilevanti ruoli di Governo, l’Abruzzo purtroppo rimane quasi a bocca asciutta escludendo di fatto la nostra Regione da ruoli strategici, decisivi e determinanti nonostante i 42 a disposizione. Sinceramente - continua Febbo – dalla nuova formazione 'giallorossa' ci saremmo aspettati una considerazione e un’attenzione maggiori per la nostra Regione visto i ruoli di primissimo piano rivestiti proprio recentemente sia dal senatore Luciano D’Alfonso e sia da Giovanni Legnini. Unica mia  personale parziale soddisfazione - concldue - è la nomina a sottosegretario della  Bonaccorsi, assessore al turismo della Giunta Zingaretti con cui ho lavorato in questi mesi, in qualità di Coordinatore nazionale della Commissione Turismo, e a cui ho già  inviato le mie congratulazioni e auguri di buon lavoro”.

L'ELENCO COMPLETO DEI SOTTOSEGRETARI E VICEMINISTRI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Mercatini natalizi a Chieti, per respirare la magica atmosfera delle feste

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento