Prorogata fino a gennaio a palazzo d'Avalos la mostra su Filippo Palizzi "Dopo il diluvio"

Prorogata fino al 20 gennaio 2019 la mostra Dopo il diluvio, Filippo Palizzi, la Natura e le Arti, realizzata in occasione del bicentenario della nascita di Filippo Palizzi dal Comune di Vasto, in collaborazione con il Polo Museale dell’Abruzzo e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, e curata da Lucia Arbace.

Inaugurata il 16 giugno, la mostra ha registrato un buon successo di pubblico con circa 4.000 visitatori. Con l’inizio dell’anno scolastico quasi tutte le scuole di Vasto e molti istituti abruzzesi, quasi 50 classi, hanno visitato la mostra e usufruito dei servizi didattici garantiti dal Comune.

Proprio per dare a tutti l’opportunità di partecipare a questa importante manifestazione culturale, unica per prestigio e valore storico, e per tutto quello che Palizzi ha rappresentato per la città, l’amministrazione comunale ha deciso, dal 6 novembre fino al 20 gennaio, di ampliare gli orari di apertura della mostra, che sarà visitabile nei giorni di martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. La mostra resterà chiusa nei giorni di Natale e Capodanno.

La mostra ripercorre, attraverso varie sezioni tematiche, l’intero arco dell’attività di Filippo Palizzi, nel periodo compreso tra il 1830 e il 1899. Dagli esordi nella città natale, Vasto, agli anni della formazione a Napoli, ai viaggi nel Nord Europa, allo stringente dialogo con Parigi, ai soggiorni a Cava de’ Tirreni fino ad arrivare all’attività presso il Museo Artistico Industriale di Napoli.

Con questa mostra si vuole narrare, attraverso oltre 150 opere in prestito da prestigiosi musei ed altre 50 provenienti dai Musei Civici di Palazzo d’Avalos a Vasto, la personalità di Filippo Palizzi ponendo l’accento sulle fasi cruciali della sua carriera artistica condotta in diversi ambiti e articolata da molteplici esperienze che lo hanno portato a confrontarsi con una sperimentazione continua, approdata a risultati di straordinaria modernità con un respiro di levatura europea.

L’ingresso ha un costo di 5 euro. Il biglietto ridotto, per ragazzi dagli 11 ai 18 anni, studenti fino ai 26 anni, giornalisti, ha un costo di 3,50 euro. Il biglietto per le scuole ha un costo di 3 euro. Ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni, visitatori disabili con accompagnatore, guide ed interpreti della comunità Europea, membri Icom, impiegati Mibact, insegnanti accompagnatori di scolaresche.

Info: Musei Civici di Palazzo d’Avalos, p.zza Lucio Valerio Pudente 5 Vasto (CH)

334.3407240-  0873.367773 (in orario di apertura), palazzodavalos@archeologia.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • I presepi napoletani in mostra a Palazzo de' Mayo

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Palazzo de' Mayo
  • A Palazzo d'Avalos una mostra sui pittori vastesi tra Ottocento e Novecento

    • Gratis
    • dal 28 dicembre 2019 al 31 marzo 2020
    • Musei Civici di Palazzo d’Avalos
  • "Scene di vita nella tradizione popolare": al museo della Civitella una mostra-laboratorio

    • dal 18 dicembre 2019 al 18 aprile 2020
    • Museo archeologico La Civitella

I più visti

  • Il Gran Caffè Vittoria compie un secolo di vita

    • Gratis
    • 24 gennaio 2020
    • Gran Caffè Vittoria
  • Torna la tradizione delle Farchie di Sant'Antonio a Fara Filiorum Petri

    • solo domani
    • Gratis
    • 16 gennaio 2020
  • I presepi napoletani in mostra a Palazzo de' Mayo

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Palazzo de' Mayo
  • Corso di pizzica salentina a Lanciano

    • dal 13 ottobre 2019 al 23 maggio 2020
    • New Crazy Lab
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ChietiToday è in caricamento