Le aziende del vino al femminile realizzano all'estero oltre la metà del fatturato

Per rendere sempre più protagonista il comparto del vino al femminile, il 4 marzo c'è un evento nazionale al golf di Miglianico

Jenny Viant Gómez

L'associazione nazionale Le Donne del vino organizza al Miglianico golf il primo evento diffuso che coinvolgerà 12 regioni d'Italia. "Donne, vino e motori" è in programma per sabato prossimo (4 marzo) con il "Salotto con le donne del vino", alle ore 17, e la degustazione guidata di svariate etichette di 10 cantine: Valle Martello, Cantine Mucci, Tenuta I Fauri, Cantine Bosco Nestore, Chiusa Grande, Stefania Pepe, Vini Mastrangelo, Cantina Di Biase, Codice Citra e Rabottini. 

“La festa de Le Donne del Vino è stata concepita per rendere sempre più protagonista il comparto del vino al femminile, fatto da una filiera che va dalle consumatrici sempre più attente alle produttrici, passando per le ristoratrici, le sommelier, le enotecarie e le giornaliste di settore. Oggi le titolari di aziende vitivinicole sono circa il 30% del mondo produttivo”, spiega Jenny Viant Gómez, responsabile regionale dell’associazione, citando i dati dell’Osservatorio “Donne e Vino” dell’università Luiss. “Il 43% delle produttrici ha almeno la laurea e il 15% anche un diploma post universitario. Come le donne di qualsiasi altro settore sono alle prese con la difficoltà di conciliare lavoro- famiglia. Le aziende al femminile ricavano oltre la metà del proprio business nei mercati esteri, esportano il 52%