Pilkington: scongiurati i 55 licenziamenti, cassa integrazione prorogata fino a novembre

Dal Ministero anche la notizia di possibili nuovi fondi attraverso il Decreto Ilva, per proseguire il piano di risanamento e stabilizzare i lavoratori dello stabilimento di San Salvo

Scongiurati i 55 possibili licenziamenti alla Nsg Pilkington di San Salvo, a pochi giorni dalla scadenza la cassa integrazione è stata prorogata fino al 10 novembre. È quanto emerso oggi nell’incontro al Ministero del lavoro con Azienda, Regione Abruzzo e rappresentanti sindacali.

Dal tavolo ministeriale arriva anche la notizia di possibili nuovi fondi attraverso il Decreto Ilva per proseguire il piano di risanamento e stabilizzare i lavoratori.

“La Regione Abruzzo – evidenziano gli assessori regionali Mauro Febbo e Piero Fioretti – ha seguito costantemente la vertenza e ha dato la disponibilità a intervenire, sottoscrivendo provvedimento propedeutico e riconoscendo il ruolo strategico per il territorio dell'azienda. L’intervento regionale è condizionato al proseguimento del piano quinquennale degli investimenti 2018-2023 e alla prosecuzione del piano di ristrutturazione. Il sostegno da parte del Mise è importante e strategico ed insieme a quello della Regione riusciremo a dare una risposta concreta alle esigenze della Pilkington di San Salvo che per il territorio è uno stabilimento strategico con i suoi oltre 1.700 dipendenti, che arrivano a 2.300 con le società controllate”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Condannati i rapinatori dei coniugi Martelli: devono scontare dagli 8 ai 15 anni

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Bimbi più vicino a mamma e papà: alla Walter Tosto apre l’asilo nido aziendale

Torna su
ChietiToday è in caricamento