Mercatone Uno, Adiconsum al viceministro Galli: "Tutelare anche i consumatori"

L'incontro con il viceministro dello Sviluppo economico per chiedere l’apertura di un tavolo per la ricerca di soluzioni stragiudiziali che permettano di offrire un ristoro ai circa 20mila consumatori coinvolti

Sulla vicenda Mercatone Uno, che con i suoi tre stabilimenti in loco sta creando non pochi problemi anche ai consumatori abruzzesi che hanno ordinato, pagato e mai ritirato la merce, interviene l'Adiconsum che in settimana ha incontrato il viceministro dello Sviluppo Economico, Dario Galli, per chiedere di tutelare i circa 20.000 consumatori in Italia coinvolti nella vicenda-

Il presidente di Adiconsum nazionale, Carlo De Masi, si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei consumatori che si sono rivolti alle sedi territoriali dell’associazione.

"Essi, infatti, pur avendo saldato o versato un acconto a Mercatone Uno non hanno ricevuto la merce; inoltre, ai sensi della procedura fallimentare, risultano essere iscritti sì come creditori, ma chirografari, gli ultimi cioè nella lista dei creditori, senza avere la certezza di ottenere un eventuale ristoro".

Adiconsum ha chiesto al viceministro Galli

"l’apertura di un tavolo per la ricerca di soluzioni stragiudiziali che permettano di offrire un ristoro ai consumatori, auspicabilmente senza dover ricorrere ai costi elevati e ai tempi lunghi della giustizia ordinaria, a cominciare da quelle famiglie che versano in situazioni di grave disagio economico". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento