Truffe alle assicurazioni per risparmiare sui costi: 51 indagati

L'inchiesta della procura di Lanciano fa luce su otto anni di attività illecita, il risparmio sulle polizze ammonterebbe a decine di migliaia di euro

Cinquantuno avvisi di garanzia per concorso in truffa a tre compagnie assicurative e allo Stato nell'indagine sulle truffe sottoscritte in Frentania da persone residenti a Napoli e comuni limitrofi per risparmiare sui costi delle polizze auto.

L'inchiesta, aperta dalla procura di Lanciano, ha cercato di far luce su otto anni di attività illecita: fra gli indagati 46 sono campani, due sono residenti a Lanciano, originari di Acerra e Napoli, e altri tre - incaricati di compagnie assicurative - residenti ad Atessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per pagare un terzo del reale costo delle polizze assicurative erano falsi certificati di residenza erano stati presentati in diversi comuni della provincia di Chieti, falsificati in diversi casi anche i passaggi di proprietà dei mezzi. Il risparmio sulle polizze ammonterebbe a decine di migliaia di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Cosa non lavare mai in lavastoviglie, per stoviglie sempre perfette: l’elenco

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • Francavilla in lutto per la scomparsa del tabaccaio Enzo Catelli

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

Torna su
ChietiToday è in caricamento