Scomparso da Chieti a 17 anni Nicola Montanaro

Lo studente, residente al Tricalle, non fa avere sue notizie ai familiari e alla fidanzata da sabato e ha staccato il cellulare. Ma secondo alcune testimonianze sarebbe ancora in città, dove è stato visto in centro fra San Giustino e la villa comunale

Nicola Montanaro

Ore di ansia per la famiglia di Nicola Montanaro, studente di 17 anni di Chieti. Del giovane, che vive in zona Tricalle, non si hanno più notizie da sabato (23 agosto). Ha il cellulare staccato e la madre e la fidanzata non riescono a darsi pace. 

Da un paio di giorni i suoi cari hanno invaso i social network di appelli per ritrovare Nicola. Che, stando ai racconti di alcuni, si aggirerebbe ancora in città. Ieri pomeriggio sarebbe stato visto in piazza San Giustino, sempre ieri, ad ora di pranzo, avrebbe acquistato cibo alla Casina dei tigli. E secondo ad alcune testimonianze anche questa notte sarebbe stato fino a tardi alla villa comunale con gli amici. 

Per ora, però, i familiari, che si sono rivolti anche ai carabinieri, non riescono a contattarlo, anche se lascia ben sperare il fatto che il ragazzo sia ancora in città. Chiunque dovesse vederlo o avere sue notizie può chiamare il 112 o avvisare la madre di Nicola al numero 329-7010285.

AGGIORNAMENTO

Nicola Montanaro si è fatto vivo con la famiglia tramite sms. Dal telefonino di un amico ha scritto alla madre che sta bene, ma che non ha intenzione di tornare. 

Nonostante si tratti di un allontanamento volontario, i genitori hanno sporto denuncia per scomparsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Lutto nella sanità abruzzese: si è spenta la dottoressa Mariangela Bellisario

  • Un abruzzese nell'inferno di Wuahn in quarantena per il virus cinese

  • L'infermiere era costretto a mansioni da Oss: condannata l'azienda sanitaria

  • Coronavirus: la circolare del Ministero della Salute per non contrarre il virus cinese

  • In tribunale con gli screenshots delle conversazioni della moglie per provare il tradimento ma viene denunciato

Torna su
ChietiToday è in caricamento