Scambia un piccione per un ladro e chiama i carabinieri, ma era sotto l'effetto di stupefacenti: denunciato

Un 47enne di Bucchianico dopo aver sniffato cocaina tutta la sera, ha allertato i carabinieri spaventato per la possibile presenza di un ladro

"Venite! C'è un ladro che vuole entrare in casa!". Ma i rumori molesti che lo disturbavano, in realtà, erano provocati semplicemente da un piccione e l'uomo, un 47enne di Bucchianico, che poco prima aveva abusato di droga, si è beccato una denuncia.

È successo venerdì sera a Bucchianico: come riporta il Centro, il 47enne aveva trascorso la serata a sniffare cocaina e, in preda alle allucinazioni, aveva scambiato un piccione per un ladro. Lo ha persino fotografato e mostrato l'immagine ai carabinieri sostenendo che qualcuno voleva entrare in casa a rubare. I militari, chiamati dal 47enne, sono giunti nella sua abitazione a Bucchianico ma non hanno trovato alcun segno di effrazione.

A quel punto l'uomo ha ammesso di aver consumato poco prima tre grammi di cocaina, ma non ha risparmiato le accuse ai carabinieri rei, a suo dire, di non saper indagare a dovere. Poi si è chiuso dentro casa senza dare più segnali.

Nei suoi confronti è scattata una denuncia per procurato allarme.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in A14: muore Alessandro Berloni, manager della Fox Petroli

  • Scacco allo spaccio di droga: quattro in manette, sette indagati

  • Auto si ribalta in curva: arrivano i vigili del fuoco per estrarre il conducente dalle lamiere

  • Alcol e droga, strage di patenti: la Polstrada ne ritira 8 in una notte

  • La Nottata lancianese e la notte bianca dello Scalo: il programma del weekend

  • Operazione Tallone d'Achille: giovanissimi facevano il pieno di droga prima delle notti in discoteca

Torna su
ChietiToday è in caricamento