Scambia un piccione per un ladro e chiama i carabinieri, ma era sotto l'effetto di stupefacenti: denunciato

Un 47enne di Bucchianico dopo aver sniffato cocaina tutta la sera, ha allertato i carabinieri spaventato per la possibile presenza di un ladro

"Venite! C'è un ladro che vuole entrare in casa!". Ma i rumori molesti che lo disturbavano, in realtà, erano provocati semplicemente da un piccione e l'uomo, un 47enne di Bucchianico, che poco prima aveva abusato di droga, si è beccato una denuncia.

È successo venerdì sera a Bucchianico: come riporta il Centro, il 47enne aveva trascorso la serata a sniffare cocaina e, in preda alle allucinazioni, aveva scambiato un piccione per un ladro. Lo ha persino fotografato e mostrato l'immagine ai carabinieri sostenendo che qualcuno voleva entrare in casa a rubare. I militari, chiamati dal 47enne, sono giunti nella sua abitazione a Bucchianico ma non hanno trovato alcun segno di effrazione.

A quel punto l'uomo ha ammesso di aver consumato poco prima tre grammi di cocaina, ma non ha risparmiato le accuse ai carabinieri rei, a suo dire, di non saper indagare a dovere. Poi si è chiuso dentro casa senza dare più segnali.

Nei suoi confronti è scattata una denuncia per procurato allarme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Ubriaco alla guida uccise il cuoco teatino Luciani: condannato a 4 anni per omicidio stradale

  • Concorsone infermieri, in arrivo una valanga di ricorsi: "Ci sono anomalie"  

Torna su
ChietiToday è in caricamento