Rubarono computer a ragazzino non vedente, un'associazione gliene regala uno nuovo

Finalmente Sandro, di Atessa, potrà ricominciare a prepararsi per gli esami di terza media grazie ad uno speciale software di sintesi vocale

Un mese e mezzo fa gli avevano rubato il computer a scuola e da allora per Sandro, studente della scuola media di Atessa, è iniziato un incubo. Perché il giovanissimo ha perso la vista da piccolo e quel portatile, grazie ad uno speciale software, gli permetteva di studiare come tutti i suoi compagni. 

Gli appelli dei genitori ai ladri sono stati vani, ma per Sandro si è fatta avanti un’associazione di Roma, “Amici di Donato Lamorte”, che, come racconta Tgcom24, ha donato al ragazzo un altro portatile, con lo stesso software per la sintesi vocale che utilizzava prima, utile per la lettura e le ricerche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una gioia indescrivibile per la famiglia e per lo stesso Sandro, che ora si sta preparando a sostenere gli esami di terza media con grande impegno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita nel giorno del suo compleanno: tragedia al Tricalle

  • Nuovo caso positivo al Covid 19: è un paziente in ospedale a Chieti, domiciliato a San Salvo

  • Bimbo di 3 anni investito mentre attraversa la strada con la mamma: panico a Chieti Scalo

  • È morto l'assessore Antonio Viola

  • Lite tra condomini a Chieti finisce a colpi di forbici: denunciati in due

  • Coronavirus: tre nuovi casi positivi, due in provincia di Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento