Sorpreso a rubare dall'auto in sosta, viene scoperto e fugge tra i campi ma la polizia lo arresta

Un 45enne napoletano colto in flagranza dalla polizia stradale nell'area di servizio della A14

Un uomo di 45 anni, residente nella provincia di Napoli, è stato arrestato questa mattina per furto mentre era intento a rubare alcuni oggetti da un’autovettura parcheggiata in un’area di servizio della A14 nel comune di Chieuti, nel foggiano.

A sorprenderlo sono stati gli uomini della Polizia stradale di Vasto Sud: l’uomo, approfittando della distrazione e allontanamento del proprietario di una Bmw, si era intrufolato all’interno dell’auto con il tentativo di sottrarre alcuni oggetti e valigie presenti all’interno.

Colto in flagranza, il 45 enne si è dato alla fuga nei campi adiacenti l’area di servizio autostradale, scavalcando la recinzione. Subito inseguito dagli agenti, è stato catturato poco dopo. Per lui sono scattate le manette ed arrestato con l’accusa di furto aggravato.

“La polizia stradale - spiega il comandante di Chieti Fabio Polichetti - intensificherà ancora di più,  nei prossimi giorni, i servizi di controllo e prevenzione nelle aree di servizio e in tutta la rete autostradale, anche tramite l’impiego di pattuglie in borghese, al fine di garantire maggiore sicurezza ai migliaia di utenti e turisti che tutti i giorni viaggiano sulle nostre strade”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale: salvata da un infermiere

  • La simpatia di Alessandra da Chieti conquista la puntata di Avanti un altro

  • Sentenza storica per gli ex militari transitati all'impiego civile: accolta la tesi del legale teatino Pierluigi Abrugiati

  • Tragico incidente: auto finisce in un fosso a pochi metri dalla cerimonia per Rigopiano, morta una donna di Chieti

  • Trova i ladri in camera da letto mentre gioca alla Play: paura in casa a Vasto Marina

  • Cane investito e ucciso in pieno centro nell'indifferenza, la rabbia dei padroni: "Il responsabile deve pagare"

Torna su
ChietiToday è in caricamento