Roccamontepiano, incendio al ristorante: coniugi intossicati

Le fiamme sarebbero partite da un corto circuito dal frigorifero nei locali del ristorante Villa Corsi

Un incendio è divampato nella notte tra mercoledì e giovedì nello storico locale del ristorante Villa Corsi, a Roccamontepiano. I proprietari, moglie e marito, sono rimasti intossicati e sono finiti all'ospedale di Chieti per gli accertamenti.

Le fiamme sarebbero partite da un corto circuito dal frigorifero, situato in un locale annesso alla cucina e da lì sono propagate. A dare l'allarme sono stati i titolari, nonchè genitori dello chef, che stavano dormendo in una stanza che si trova allo stesso piano dello stabile.

La veranda va a fuoco: ha un malore e muore

L'intervento dei vigili del fuoco di Chieti si è protratto per alcune ore. Dopo l'incendio tre locali al primo piano sono stati dichiarati inagibili. I danni sarebbero ingenti. A Roccamontepiano intanto è partita una catena di solidarietà annunciata dal sindaco Adamo Carulli per aiutare la famiglia Capone e consentire al ristorante di ripartire al più presto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arriva il contrassegno di Stato per i vini Montepulciano d’Abruzzo Doc

  • Cronaca

    Fossacesia: 200.000 euro per la manutenzione stradale delle vie cittadine

  • Cronaca

    Teresa Seneke: vita misteriosa di una compositrice teatina

  • Politica

    Bruno Di Paolo: "Il Comune affidi il servizio di verifica impianti termici alla Teateservizi"

I più letti della settimana

  • Vincita record a Ortona: un fortunato giocatore incassa più di 216mila euro al Lotto

  • Furti notturni a Chieti Scalo: assalto a Megalò, ripuliti un'azienda e due ristoranti

  • Miss Grand Prix e Mister Italia: alla Casina dei tigli le selezioni per Uomini e donne e Temptation Island

  • Imboccano contromano l'asse attrezzato: paura per tre suore

  • Sulmona: aggredito con olio bollente agente di polizia penitenziaria di Chieti

  • Nozze non consumate, a 96 anni chiede il divorzio: "Lei voleva solo i soldi"

Torna su
ChietiToday è in caricamento