Operazione 'periferie sicure': arrivano i rinforzi dal Lazio per controllare Vasto e San Salvo

Le pattuglie della C.I.O. saranno presenti nelle ore e nei luoghi più sensibili e si dedicheranno ad un’intensa attività di prevenzione e repressione dei fenomeni criminosi, con particolare riferimento a quelli dello spaccio di sostanze stupefacenti

Piano straordinario disposto dai carabinieri per il controllo del territorio di Vasto e San Salvo: nei prossimi giorni una squadra composta da 5 cinque unità della CIO (Compagnia di Intervento Operativo) dell' 8° Reggimento Carabinieri Lazio, con sede a Tor di Quinto (Roma) sarà impiegata accanto all’arma locale.

Le pattuglie della C.I.O. a bordo delle loro Alfa Romeo Giulietta, saranno presenti nelle ore e nei luoghi più sensibili e si dedicheranno ad un’intensa attività di prevenzione e repressione dei fenomeni criminosi, con particolare riferimento a quelli dello spaccio di sostanze stupefacenti, operando controlli all’interno dei locali della “movida”. I militari, inoltre, avranno a disposizione l’ausilio dei Reparti Specializzati delle unità cinofile, del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) e del NAS (Nucleo Antisofisticazione). 

Le squadre della CIO sono riconoscibili per l’utilizzo di uniforme ed equipaggiamento diversi da quelli in dotazione al personale delle compagnie territoriali: una tuta ignifuga di colore blu scuro, jacket operativo e basco.

“Le CIO, presenti all’interno dei Reggimenti e Battaglioni dei Carabinieri di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Palermo, sono in grado di raggiungere qualsiasi località ed essere operativi entro l’arco di 48 ore, rafforzando l’azione di controllo dei Comandi stanziali presenti sul territorio. Si tratta di una risorsa strategica, specializzata in pattugliamenti, posti di blocco e rastrellamenti, ed assicura supporto agli organi investigativi nel corso di operazioni contro la criminalità. Uomini addestrati appositamente, capaci di captare e individuare i soggetti a rischio: pregiudicati, spacciatori, clandestini. Il personale della CIO è interamente costituito da militari selezionati attraverso uno specifico addestramento, improntato alla difesa personale e alle tecniche di disarmo, al tiro operativo e di emergenza nonché alle tecniche antisommossa. Tali reparti contribuiscono ad alimentare la “Forza di pronto impiego” del Ministero dell’Interno, per lo svolgimento di operazioni straordinarie di contrasto alla criminalità diffusa, infiltrazione terroristica e immigrazione clandestina” sottolineano in una nota dal comando provinciale dei carabinieri.
 

Potrebbe interessarti

  • Doppio intervento per salvare la vita a una mamma e alla sua bimba

  • All'ospedale di Chieti apre il servizio psichiatrico di diagnosi e cura

  • Aperitivo a Chieti: 6 locali da non perdere

  • Lotta tumore al seno: attivato il progetto di prevenzione gratuita a Chieti

I più letti della settimana

  • Valeria Marini non resiste al fascino della Costa dei trabocchi: "Sembra di stare in un film"

  • Evade oltre 700mila euro: sequestrati conti correnti e villa al titolare di azienda vitivinicola

  • Caldo killer, malore sulla spiaggia a Ortona: muore a 50 anni

  • Ponti e festività da record nel prossimo anno scolastico: ecco quando si torna sui banchi

  • Bucchianico, incidente in moto: muore giovane centauro

  • Precipita da un ponteggio per oltre 2 metri e batte la testa: è grave

Torna su
ChietiToday è in caricamento