Accusato di violenza sulla nipotina di 11 anni: nonno finisce ai domiciliari

Ottantenne arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata sulla nipotina. Il caso in Val di Sangro

Un ottantenne è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti della nipotina di 11 anni.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip di Lanciano su richiesta del pm. I fatti sarebbero avvenuti a dicembre in un paese della Val di Sangro dopo che la minore aveva accusato dolori nelle parti intime. Quando la madre l’ha portata in ospedale per farla visitare, i medici hanno certificato l’avvenuta violenza perpetrata attraverso palpeggiamenti.

La vittima ha confermato gli abusi nel corso di un’audizione protetta.

Questa mattina durante l’interrogatorio di garanzia l'uomo ha negato ogni responsabilità e la difesa ha chiesto la remissione in libertà. Il gip ha invece confermato la misura dei domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Voglia notturna di cornetto? Ecco le cornetterie aperte a Chieti

  • Ragno violino: cosa fare in caso di attacco

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • Ciao Lorenzo, tanta commozione al funerale del ragazzo morto durante una partita di calcetto

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • La guida agli eventi del Ferragosto 2019

Torna su
ChietiToday è in caricamento