Militare malato dopo la puntura di un insetto durante il servizio di leva a Chieti: Ministero deve risarcirlo

Il Tar ha condannato il Ministero della difesa a risarcire un siciliano ammalatosi di leishmaniosi diversi anni fa, mentre svolgeva il servizio di leva a Chieti

Il Tar della Sicilia ha accolto il ricorso di R.D., 34enne di Aragona e ha condannato il Ministero della difesa a risarire quest'ultimo ammalatosi di leishmaniosi diversi anni fa dopo la puntura di un insetto, mentre svolgeva il servizio di leva a Chieti.

L'uomo, nel corso del CAR a Chieti venne punto da un insetto durante il servizio nei pressi dell'area attigua alla caserma "Berardi", dove erano ammassati letame e rifiuti maleodoranti di vario genere. Dopo la puntura venne medicato nella locale infermeria. Dopo qualche mese, a causa di gravi sintomatologie, il giovane veniva ricoverato al policlinico militare "Celio" di Roma con la diagnosi "ipertransaminasi da ricontrollare"; successivamente veniva nuovamente ricoverato perchè affetto da "iperpiressia, notevole splenomegalia, pancitopenia marcata, ipoalbuminemia, ipocolinesterasi, ipertransaminasemia, positività per menoma Leishmania Donovani al punto midollare e positività agli anticorpi anti leshmania" con diagnosi di "Leismaniosi viscerale di L.Donovani".

A seguito di ulteriori accertamenti, il giovane vennne congedato.

Ritenendo di avere contratto la malattia per la puntura dell’insetto, il militare aveva quindi presentato istanza per ottenere il riconoscimento della infermità da causa di servizio e un risarcimento.

Se la Commissione medica ospedaliera di Palermo gli aveva dato ragione, il Comitato di verifica del Ministero dell’economia aveva invece negato che la patologia dipendesse dalla causa di servizio e il Ministero della difesa aveva rigettato l’istanza.

Al termine di una lunghissima controversia giudiziaria davanti al Tar, che ha annullato la decisione del Ministero, il giovane ha ottenuto il risarcimento.

Il Ministero della difesa è stato condannato anche al pagamento delle spese giudiziali.

Potrebbe interessarti

  • Addio Contessa: il cane di quartiere che viveva in via Gran Sasso muore dopo un investimento

  • Teli e canotti per prevenire i danni della grandine: l'ingegno degli abruzzesi fa il giro del web

  • Come tenere lontani i piccioni da casa (e non solo)

  • 4 pizzerie in provincia di Chieti, tra sapori tradizionali e sperimentazioni gourmet

I più letti della settimana

  • Morto davanti agli occhi dei familiari dopo una lite in strada a Pescara, la vittima era di Tollo

  • Si scontra con un'auto durante un sorpasso, gravissimo un motociclista di 26 anni

  • Incidente sul lavoro a Chieti Scalo: un uomo è in gravi condizioni

  • Sorpresi con 2 chili e mezzo di eroina in via Ettore Ianni: spacciatori finiscono in carcere

  • Intrappolato nell'auto dopo l'incidente: muore dopo quattro giorni in ospedale

  • Ferito a una gamba mentre taglia un bidone d'acciaio a Chieti Scalo

Torna su
ChietiToday è in caricamento