Fuga dal furgone in corsa con a bordo cento pannelli solari rubati: arrestato dalla polstrada

In manette un cittadino marocchino di 30 anni residente in provincia di Foggia: è stato rintracciato dopo un brusco inseguimento. Guidava un mezzo rubato a Pollutri

Un’altra notte movimentata per gli uomini della Polizia Stradale di Vasto sud alle prese questa volta con 100 pannelli fotovoltaici trafugati e recuperati in A14. Intorno alle 20 di mercoledì una pattuglia dava l’alt a un furgone Fiat Ducato con targa della Romania.

Il conducente invece di fermarsi ha accelerato tentando di speronare la vettura della polizia, ha quindi sorpassato un autotreno per poi frenare bruscamente con l’intento di provocare un incidente e bloccare gli inseguitori. Non riuscendoci, e dopo aver tamponato più volte la vettura di servizio, il conducente del veicolo in fuga ha rallentato la marcia per scendere dal lato passeggero con il furgone ancora in corsa. Il mezzo incontrollato ha proseguito la marcia per alcune decine di metri fino a quando non si è fermato di traverso sulla carreggiata.

Immediatamente sono scattate le ricerche del fuggitivo, rintracciato due ore dopo: K. Y. cittadino marocchino di 30 anni residente in un paese della provincia di Foggia è stato arrestato.

Dopo accurati accertamenti gli agenti hanno scoperto che le targhe romene erano false del mezzo e che lo stesso era stata rubato agli inizi di novembre a una ditta di Pollutri. Sono ancora in corso gli accertamenti per individuare il luogo dove sono stati trafugati i pannelli fotovoltaici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in bilico sullo strapiombo, tragedia sfiorata in via della Liberazione

  • Il principe Alberto di Monaco in visita privata alle tenute Masciarelli

  • Mercatini natalizi a Chieti, per respirare la magica atmosfera delle feste

  • Fuggono all'alt della polizia, folle inseguimento in centro sul motorino rubato

  • Natale 2019: tra giochi di luce e un'atmosfera da sogno si è riaccesa la villa di Lido Riccio

  • Esplosivo nascosto nelle campagne: sgominata la "banda della marmotta", pronta a far saltare in aria un altro bancomat

Torna su
ChietiToday è in caricamento