La Provincia ha speso più di 4 milioni di euro per tamponare l'emergenza neve

In particolare, ha affrontato interventi di somma urgenza e ulteriori interventi di ripristino della viabilità, per un totale provvisorio di 3 milioni 235mila euro, ancora da quantificare del tutto. Sui fabbricati scolastici e sul patrimonio edilizio, l’emergenza ha richiesto interventi per 810mila euro

Foto Angelo Cirulli

La Provincia di Chieti ha speso oltre 4 milioni di euro per affrontare l'emergenza neve. In particolare, ha affrontato interventi di somma urgenza e ulteriori interventi di ripristino della viabilità, per un totale provvisorio di 3 milioni 235mila euro, ancora da quantificare del tutto. Sui fabbricati scolastici e sul patrimonio edilizio, l’emergenza ha richiesto interventi per 810mila euro. Il totale, dunque, è di più di 4 milioni di euro "su cui - spiega il presidente Mario Pupillo - ci attendiamo risposte celeri e concrete da parte del Governo, perché altrimenti non potremmo chiudere il bilancio che ci attende a fine marzo". 

Ovviamente queste spese hanno sforato di gran lunga il Piano Neve redatto dall'ente lo scorso novembre. Uomini e mezzi della Provincia hanno operato su 1.800 chilometri di strade, suddivise in 96 lotti di intervento. Le operazioni di sgombero della neve e spargimento sale hanno previsto la cooperazione in sinergia sia dei mezzi di proprietà dell'ente, utilizzati dal personale dipendente o dati in comodato d’uso a ditte private, circa 70, per un totale di 100 mezzi. Per le operazioni di disgelo sono stati usati circa 26.500 quintali di sale marinom equivalenti a 90 camion di fornitura. Sono 8 le unità di personale tecnico impiegato nell’emergenza e 56 quelle del personale stradale. Tutte le operazioni sono state gestite in stretta collaborazione con l’intero sistema della Protezione Civile, sotto il diretto controllo della prefettura di Chieti, dei sindaci dei Comuni, della Autorità Regionale e di tutte le Forze di Polizia. 

“Possiamo affermare che il Piano neve nell’emergenza ha funzionato – dichiarano il presidente della Provincia Mario Pupillo e Il consigliere delegato alla Viabilità Antonio Tamburrino – e ringraziamo ancora una volta tutto il personale provinciale a partire dal dirigente ingegner Carlo Cristini, i suoi collaboratori e i cantonieri e un ringraziamento doveroso al personale delle ditte che hanno lavorato sulle nostre strade in condizioni proibitive, per giorni e senza sosta, per garantire in tempi rapidi la circolazione e i collegamenti nel nostro territorio che fortunatamente non ha fatto riscontrare particolari criticità e siamo tornati tempestivamente alla normalità”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito a qualche polemica sulla strada provinciale 220 Maielletta, il consigliere Tamburrino precisa che "nell’ultimo fine settimana, l’amministrazione provinciale ha impiegato il personale della polizia provinciale per coadiuvare le operazioni di sgombero neve sui parcheggi che andavano ultimate e gestire il transito in totale sicurezza, per permettere la regolare viabilità che ha consentito l’accesso in sicurezza ai turisti del week end scorso. Stessa attenzione si riserverà anche nei successivi fine settimana. Nel comprensorio della Maielletta, anche in relazione alla vocazione turistica dell’area montana, sono state profuse sin dalla prima nevicata attenzione e forza lavoro tanto che la zona ha visto in azione mezzi e personale della ditta privata Tenaglia srl affidataria del servizio per l’intera stagione invernale. Nella zona Maielletta – aggiunge - sono operative due turbine Fresa di proprietà provinciale assegnate in comodato d’uso alla ditta. La società ha in dotazione anche altri due mezzi provinciali, ovvero un trattore Fendt dotato di vomere e 1 pala scavatore Case. Possiamo confermare che il Piano neve che abbiamo coordinato ha dato risultati positivi e tangibili, grazie alla collaborazione e all’impegno di tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dolore e sgomento per la morte di Ottavio De Fazio, il motociclista caduto durante un'uscita

  • Schianto mortale lungo la Tiburtina: motociclista di Chieti perde la vita

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

Torna su
ChietiToday è in caricamento