Banda dei furti faceva le prove e si preparava all'azione: tutti denunciati

I carabinieri trovano giraviti, tubi di ferro, piedi di porco, guanti e passamontagna in possesso di una banda di giovani romeni che si apprestava a compiere furti tra Roccaspinalveti e San Buono

arnesi da scasso (immagine di repertorio)

Quattro romeni sono stati denunciati la scorsa notte dai carabinieri con le accuse di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

I militari di Roccaspinalveti e San Buono erano sulle loro tracce da quando i proprietari di alcuni bar del posto, diverse ore prima, li avevano avvertiti della presenza di quattro stranieri i quali, a bordo di una Alfa 156, “erano entrati nei loro bar e avevano mostrato un particolare interesse per le slot machine, le macchinette cambia soldi e i biglietti del gratta e vinci”.

La banda si preparava a mettere a segno furti: già nel tardo pomeriggio di ieri aveva ‘fatto le prove’ tentando, con scarso successo, un colpo in villa a Roccaspinalveti.  Messi in fuga dai proprietari di casa, gli stessi avevano anche tentato di asportare una Mercedes SW classe ma anche in questo caso avevano dovuto desistere

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I romeni, tutti incensurati, di età compresa tra i 23 e i 29 anni, abitanti a Casalbordino, sono stati trovati in possesso di giraviti, tubi di ferro, piedi di porco, tronchesi di grosse dimensioni, torce, guanti e passamontagna. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria  i quattro sono stati tutti denunciati a piede libero per i reati di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Estate 2020: in spiaggia con la mascherina, sotto l'ombrellone a 1 metro di distanza. Come si andrà al mare

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • Oggi sposi, nonostante il Coronavirus: Jessica e Francesco si sono sposati a Chieti in attesa dei loro gemellini

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

Torna su
ChietiToday è in caricamento