Il fascino dei borghi da non perdere: ecco quali sono i più belli in provincia di Chieti

Guardiagrele, Pretoro e Rocca San Giovanni sono fra i 279 piccoli centri storici inseriti nella guida dei Borghi più belli d'Italia

La chiesa di Santa Maria Maggiore a Guardiagrele

Non c’è bisogno di sfoderare il passaporto e fare ore di volo per vedere meraviglie che lasciano a bocca aperta. Ne è la prova la guida dei Borghi più belli d’Italia, progetto ambizioso nato per valorizzare il vero “made in Italy”, luoghi da chiamare casa, ma che non si conosce abbastanza. Da tre anni, è nata anche la rivista Borghi Magazine, che valorizza «il fascino dell’Italia nascosta» e si definisce, più che un semplice periodico «una filosofia di vita da condividere con i lettori, un modo di vedere le cose, di fare attenzione al piccolo, al bello, a quanto può salvarci in questi tempi difficili».

E proprio in questi tempi difficili in cui le vacanze esotiche sono appannaggio di pochi riservati, anche in provincia di Chieti ci sono luoghi pieni di bellezza, un patrimonio di arte, architettura, storia e tradizioni da non perdere.

In particolare, fra i 279 piccoli centri storici, inferiori ai 15 mila abitanti, raccontati nell’ultima edizione della guida, ce ne sono tre nel chietino. Si tratta di Guardiagrele, Pretoro e Rocca San Giovanni.

Ricchissima di storia, Guardiagrele sorge di fronte alla Majella e porta ancora oggi i segni di un tessuto urbanistico formatosi fra il 13esimo e il 14esimo secolo. Dalla chiesa di Santa Maria Maggiore, alle opere di Nicola di Guardiagrele, ai reperti barocchi, la “città della pietra”, come la definì d’Annunzio è ricca di tesori da scoprire.

La guida resta sulla Majella raccontando il fascino di Pretoro, i suoi vicoli, gli edifici religiosi e l’affascinante grotta dell’Eremita. Da non sottovalutare i paesaggi incontaminati della riserva naturale del Foro, che non hanno nulla da invidiare a località più note e blasonate.

Infine, il tour dei Borghi più belli d’Italia fa tappa a Rocca San Giovanni, con un centro storico in cui si respira la storia di una località che si fa ammirare in tutta la sua bellezza guardando il mare. La costa ospita i caratteristici trabocchi abruzzesi, macchine da pesca sospese fra terra e acqua, raccontate da poesia e letteratura da riscoprire.

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Francavilla al Mare

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

  • Multa: come fare ricorso a Chieti

I più letti della settimana

  • San Vito Chietino, identificato l’uomo trovato morto

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • Più di 20 mila posti di lavoro in Abruzzo: per un terzo si cercano figure introvabili

  • L'auto si sfrena e rischia di travolgere i visitatori del mercatino, ma una giovane coraggio la blocca

  • Cadavere di un uomo fra la vegetazione: è giallo a San Vito Chietino

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

Torna su
ChietiToday è in caricamento